Scelti gli artisti che dipingeranno le saracinesche

Condividi su i tuoi canali:

None

Si inaugura il 14 settembre alle 18, dopo due giorni di work in progress, l’azione artistica “Chiuso ad arte” nelle vie del centro Carteria e Sant’Eufemia. Opere di giovani e maestri

 

Sono sette i giovani artisti e writer (Pietro Anceschi, Giorgio Bernucci, Alessio Bogani e Omar Nardi, Roberto Leoni, Mattia Scappini e Mattia Tagliazucchi) selezionati con il concorso regionale “Chiuso ad arte” per dipingere le saracinesche di garage o negozi sfitti in via Carteria e in via Sant’Eufemia, nel centro storico di Modena. Il tema proposto per realizzare i bozzetti concorrenti era “Oltre”, cioè si chiedeva ai giovani creativi di immaginare tutto quello che c’era, c’era stato o ci poteva essere dietro la saracinesca. Assieme ai giovani, dipingeranno le serrande anche sei maestri modenesi di altre generazioni (Cesare Leonardi, Carlo Cremaschi, Gianni Valbonesi, Lucetta Righetti, Mario Giovanardi e Nicoletta Moncalieri), che hanno aderito spontaneamente e con entusiasmo all’iniziativa che intende riqualificare e vivacizzare attraverso spazi espositivi artistici “sui generis” una parte del cuore antico della città.

 

Gli artisti, durante una due giorni di work in progress e di lavoro comune, realizzano il 13 e 14 settembre, sulle saracinesche messe a disposizione dai proprietari, i loro progetti con interventi di pittura a smalto. L’inaugurazione dell’azione artistica realizzata si svolge venerdì 14 settembre alle 18, nell’ambito della giornata inaugurale del festival filosofia.

 

Per l’occasione viene pubblicato un pieghevole contenente le riproduzioni dei progetti selezionati, le biografie degli artisti e la mappa delle opere. Il catalogo digitale sarà elaborato successivamente, dopo aver effettuato la documentazione fotografica dei lavori realizzati e sarà pubblicato sul sito di Giovani d’arte (www.comune.modena.it/gioarte).

 

Il progetto “Chiuso ad arte” è promosso dagli assessorati allo Sviluppo economico, al Centro storico e alla Cultura del Comune di Modena, ed è realizzato dall’ufficio Giovani d’arte, con l’associazione GA/ER (giovani artisti dell’Emilia-Romagna).

 

I giovani che trasformeranno in percorso artistico inusuale un luogo finora di semplice passaggio sono stati selezionati da una commissione composta da Andrea Chiesi, artista, Fulvio Chimento, curatore e critico d’arte, Lucio Fontana, architetto del Comune, Serena Goldoni, curatrice della Galleria Civica di Modena e Silvia Sitton, dell’assessorato allo Sviluppo economico del Comune. I bozzetti pervenuti sono stati valutati in base alla qualità, all’originalità e cercando i contenuti consoni alla loro collocazione in una location particolare come un centro storico.

 

Un ringraziamento particolare dell’Amministrazione va ai proprietari delle saracinesche per la collaborazione e la disponibilità dimostrata e all’azienda “Attiva Colori e Toni” di Genova che, in qualità di sponsor tecnico, ha fornito il materiale necessario per la realizzazione degli interventi pittorici.

 

Per informazioni: Giovani d’arte, settore Cultura del Comune di Modena, via Galaverna 8 (tel. 059.2032604, in internet www.comune.modena.it/gioarte).

 

Ufficio Stampa

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Car* amic*,

ogni anno a Natale il Presidio vi dà la possibilità di fare un regalo che contiene il frutto del riscatto e della speranza: le nostre