Scandalosa Hera

Condividi su i tuoi canali:

None

La nomina di Ferruccio Giovanelli nel consiglio di amministrazione di Hera è in continuità con una politica arrogante e sprezzante delle minoranze, portata avanti dal sistema di potere che fa capo al Partito Democratico.

Giovanelli, vicesindaco e assessore all’urbanistica del comune di Sassuolo,  già assessore provinciale, altro non è  che un ex-funzionario del PCI di provata fedeltà politica.

E’ giusto che Hera continui ad essere dominata sempre e comunque dal PD che tra l’altro ha perso queste elezioni politiche?

E’ giusto che una società che gestisce in forma monopolistica servizi pubblici essenziali sia controllata al 100 % da una sola forza politica?

Quali sono i titoli e meriti di Giovannelli?

Quali sono i criteri di giudizio che hanno portato alla sua nomina?

Dove è la trasparenza?

Nella nostra provincia il PD non perde l’occasione di dimostrare di essere  padre e padrone.

Un’ulteriore dimostrazione di quella patologica  commistione di poteri presenti dalle nostre parti, per cui  non si sa dove iniziano le cooperative  o il sindacato o il partito e dove finiscono le giunte.

E le conseguenze ricadono purtroppo sui cittadini: è normale che in tutte le privatizzazioni realizzate dalla sinistra  le tariffe invece di diminuire, come ci si aspetterebbe, in realtà  aumentino?

Hera in questo senso è un esempio calzante.

I cittadini e le imprese devono arrabattarsi per pagare bollette spropositate, mentre i dirigenti di Hera si autoassegnano miliardi per i loro stipendi ed elargiscono cospicui utili agli azionisti.

Caro PD se ti stai interrogando sul perché hai perso le elezioni, te la do io una chiave di lettura: la gente trova ormai insopportabile questa tua  scientifica occupazione di tutti i posti di potere e la tua prepotenza nella gestione delle cose pubbliche e private, di cui la nomina di Giovannelli è un ulteriore esempio.

Segretario  Regionale Nuovo PSI

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.