Sassuolo, sarà il popolo democratico a scegliere il candidato sindaco

Condividi su i tuoi canali:

None

Sassuolo, sarà il popolo democratico a scegliere il candidato sindaco

 

Il segretario del Pd di Sassuolo Sonia Pistoni, il capogruppo Pd in Consiglio comunale a Sassuolo Susanna Bonettini e il presidente del Direttivo Pd di Sassuolo Paolo Ghinelli, con una nota congiunta, rispondono alle illazioni di questi giorni su presunte manovre sotterranee per individuare il prossimo candidato sindaco del centro-sinistra a Sassuolo. Ecco il testo della loro dichiarazione:

 

“Né manovre sotterranee né macchinazioni preventive: il prossimo candidato sindaco del centro-sinistra per Sassuolo sarà scelto, come tutti gli altri candidati sindaci, secondo quel percorso di democrazia e trasparenza che è ormai patrimonio del Partito democratico, ovvero attraverso le primarie. Un gruppo di lavoro è già impegnato a delineare le linee essenziali di questo percorso. Il risultato del loro lavoro sarà portato al vaglio degli organi del Pd sassolese e, quindi, degli iscritti e simpatizzanti. Si tratta di una modalità di scelta dei propri rappresentanti che garantisce il massimo della partecipazione dal basso e, che, al momento, nonostante gli annunci, a volte roboanti, di altre forze politiche, è stata praticata solo ed esclusivamente nel centro-sinistra. E’ all’interno di un percorso siffatto che ogni candidatura sarà legittima, come legittima sarà ogni azione a suo supporto. E’ sempre in quest’ottica che potrà aprirsi il confronto sul merito dei temi affrontati e sulle persone che potrebbero impegnarsi per un ruolo, quello dell’amministratore, la cui importanza strategica per le comunità proprio le vicende di queste ultime settimane hanno riportato drammaticamente alla ribalta. L’intero partito è unito per vincere questa sfida, che prima che politica è di trasparenza e democrazia. Inoltre è importante concentrarci maggiormente sull’emergenza sismica che ha colpito la nostra provincia, mettendo in campo azioni politiche a sostegno di tante famiglie in difficoltà, emergenza che vede già professionalmente coinvolti dirigenti del partito, insieme a tanti giovani volontari impegnati da diversi giorni”.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo