Sassuolo: Nuovo Stadio o ristrutturazione o…

Condividi su i tuoi canali:

“Occorre arrivare in tempi brevissimi alla realizzazione di un nuovo stadio di calcio o alla ristrutturazione dell’attuale stadio, senza pensare e/o optare di giocare a Modena o a Reggio Emilia.” Così motiva il sassolese Ivano Piccinini parlando di “calcio”.

Siamo favorevoli alla costruzione di un nuovo stadio di calcio a Sassuolo, ma sottolineamo però che i finanziamenti dovranno essere privati.

L’amministrazione, dal canto suo, un investimento come quello che servirebbe per erigere un nuovo stadio  non pare in grado di sostenerlo, ma soprattutto ha altre priorita’ con le sue scarse risorse disponibili .

La soluzione potrebbe essere il project financing, ossia la realizzazione di opere pubbliche senza oneri finanziari per la pubblica amministrazione , un modello per il finanziamento e la realizzazione di opere pubbliche del tutto nuovo nella disciplina di settore che, nelle aspettative dei suoi sostenitori, dovrebbe porre rimedio alla scarsità di fondi pubblici.

L’amministrazione deve muoversi dunque verso una scelta di Project Financing spinta da considerazioni preliminari, oltre che di natura tecnica ed economica, di opportunità, i n pratica secondo lo schema per cui i soggetti promotori propongono all’Amministrazione pubblica di finanziare, eseguire e gestire l’opera interamente pubblica del nuovo Stadio, a costo zero (per l’Amministrazione Pubblica) cioe’ con l’esclusivo apporto di capitali privati.

Anche nel caso non si potesse costruire uno stadio nuovo in città  ci piacerebbe la ristrutturazione e messa a norma del nostro “”caro”” vecchio stadio con il modello del  project financing.

La politica dovrebbe pertanto consentire alla società sportiva del Sassuolo Calcio ,che ha le adeguate possibilità finanziarie e nell’interesse dei propri tifosi, sia la realizzazione di uno stadio nuovo, sia l’adeguata ristrutturazione in base alle proprie esigenze. 

E’ perfettamente anche lecito per qualunque imprenditore (tanto più se possiede una società di calcio) desiderare di costruire uno stadio per mantenerlo in proprietà come patrimonio della sua azienda oppure per rivenderlo poi a terzi, oppure ancora per farlo gestire da terzi che pagheranno un canone.

Qualora, infatti, una società abbia i mezzi per costruire uno stadio moderno, che possa vivere tutta la settimana e non solo alla domenica, ben vengano nuovi impianti. E i Comuni dovrebbero favorire i club affinchè ciò avvenga in tempi molto brevi.

Per rendere sostenibile dal punto di vista economico l’ operazione dovrebbero essere previste, accanto allo stadio e agli altri impianti sportivi, anche strutture commerciali: strutture recidence-alberghi,  centro congressi e spazi per uffici e negozi.

Un centro destinato ad essere non solo sede dell’incontro sportivo settimanale, ma a divenire centro di aggregazione quotidiano per intere famiglie, grazie alla presenza di strutture tipo palestre, centri estetici e multisale.

Il fenomeno sociale calcistico non può e non deve essere sottovalutato, la squadra di calcio, il Sassuolo Calcio, rappresenta un elemento importante e positivo di crescita per questa città e questa provincia.

Non tolleriamo pero’ la speculazione immobiliare ossia l’ipotesi di mascherare l’operazione della costruzione del nuovo stadio per approfittarsene e ottenere autorizzazioni e permessi, altrimenti difficilmente ottenibili, per la costruzione di nuovi centri commerciali, sale cinematografiche e chissà quale altra attività speculativa e soprattutto estranea all’interesse della colletivita’.

Questa squadra di Calcio ha lavorato parecchio, ha ottenuto una promozione in serie B davvero fantastica e le sensazioni degli addetti ai lavori, dei cittadini e soprattutto dei tifosi ci lasciano intendere che la marcia trionfale continuera’ nei prossimi anni.

Bisogna, quindi, arrivare in tempi brevissimi alla realizzazione di un nuovo stadio di calcio o alla ristrutturazione dell’attuale stadio, senza pensare e/o optare di giocare a Modena o a Reggio Emilia.

La serie B è una grande occasione da non perdere a Modena o a Reggio Emilia, sia dal punto di vista sportivo che dal punto di vista di opportunita’ sociale-economica!!!

Con l’occasione facciamo di nuovo i complimenti a tutti i protagonisti di questo spettacolare risultato raggiunto ,la Serie B e coraggio  a tutti promotori.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Libri di Storia fatti di pietra

Servizio fotografico di Corrado Corradi ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Nella giornata di sabato 1° ottobre 2022, in strada Canaletto Sud, angolo via Finzi, c’è stata la cerimonia di inaugurazione