Sanzioni per orere realizzate con vincolo paesaggistico

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

 

 

OGGETTO: APPROVAZIONE DEI CRITERI E DELLE MODALITA’ DI CALCOLO DELLE SANZIONI PER OPERE REALIZZATE IN ZONA DI VINCOLO PAESAGGISTICO, IN ASSENZA O DIFFORMITA’ DALLA PRESCRITTA AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA AI SENSI DELL’ART. 167 DEL D.LGS. 42/2004 E SS.MM II.

 

Considerando che:

  • Il TUEL all’Articolo 43 “Diritti dei consiglieri” comma 2 recita:  I consiglieri comunali e provinciali hanno diritto di ottenere dagli uffici, rispettivamente, del comune e della provincia, nonché dalle loro aziende ed enti dipendenti, tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all’espletamento del proprio mandato. Essi sono tenuti al segreto nei casi specificamente determinati dalla legge.

 

  • Consiglio di Stato, Sezione V, Sentenza 4 maggio 2004, n. 2716, sentenzia: i consiglieri comunali, i quali, nella loro veste di componenti d
    • Il Consiglio di Stato, Sez. V, sentenza 08.09.2011 n. 5058, riformando la precedente sentenza del tar di Puglia-Bari, I, n. 3859/2010 ha stabilito che tutti consiglieri hanno diritto di ottenere la password per accedere alla visione del programma di contabilità del Comune, e gli uffici hanno il dovere di fornirla ai richiedenti.

     

    el massimo organo di governo del Comune, hanno titolo ad accedere anche agli atti concernenti le vertenze nelle quali il Comune è coinvolto nonché ai pareri legali richiesti dall’Amministrazione comunale, onde prenderne conoscenza e poter intervenire al riguardo.

 

  • Il Segretario Comunale di Zocca, Filippo Pagano, in data 29 maggio 2012, inviò al sindaco  al responsabile del settore tecnico e informatico (architetto Bergamini Serena) e al  consiglio una lettera con la quale chiede di attivare l’accesso ai programmi gestionali del Comune per renderlo disponibile ai Consiglieri Comunali, ai soli fini consultivi.

 

Ci sarà un motivo per cui tutto questo non viene rispettato? Nonostante non ci vengano fornite tutte le informazioni necessarie, abbiamo verificato che:

 

  • Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, il 15 ottobre 2009, su un blog – http://www.dabicesidice.it/agora/index.asp?ID=1786 ha dichiarato che, oltre alle azioni riguardanti l’ex responsabile dell’ufficio urbanistica, si è proceduto anche a contestare ad un noto istituto bancario, in violazione della specifica normativa antiriciclaggio, la omessa segnalazione di operazioni sospette in relazione ai numerosi movimenti di denaro avvenuti sul C.C. dell’indagato. L’ingente ammanco ha costituito, infine, l’accertamento, su delega della competente Corte dei Conti di Bologna, del danno erariale, nonché delle resp
    onsabilità amministrative per omessa vigilanza dei titolari dell’Ufficio Finanziario e dei revisori dei conti del Comune di Zocca succedutisi nel tempo.
  • Con D. di Giunta n.11 del 30 gennaio 2012 il Sindaco provvederà alla nomina delle Posizioni Organizzative attribuendo i compensi sulla scorta delle suddette schede valutative;  la retribuzione di posizione al Responsabile del Settore “Affari generali, istituzionali, socio culturali, turismo e demografici” è pari ad €. 11.000,00, al Settore “Finanziario” pari ad €. 12.000,00 e al Settore “Tecnico attività produttive, patrimonio, sport e informatica” pari ad €. 12.911.
  • Il 20 dicembre 2011 il sindaco rispondendo ad una interrogazione (22/11/2011), comunica che nel 2009/10/11 non risultano Procedimenti Penali in corso riguardanti le precedenti gestioni amministrative, oltre a quella già nota e della quale sarebbero già state fornite tutte le relative informazioni.
  • Molti Permessi di Costruire sono stati rilasciati immediatamente dopo la richiesta, senza i necessari controlli ed evidentemente anche senza l’autorizzazione della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio.
  • I conteggi sulle Pratiche esaminate  risultano molto più alti del “reale””.
  • L’ufficio urbanistica in data 26 settembre 2012 rispondendo ad una richiesta di accesso agli Atti del 27/07/2012, informa che non sono disponibili i verbali della CQAP riguardanti il 2006 e 2007, per il 2008 solo un verbale. I membri della CQAP hanno lavorato troppo per il Comune (Progettazioni e studi geologici), un grave conflitto di interesse.
  • Negli ultimi tempi sono circolati “sintesi” della Polizia G., qualche stralcio è finito anche su un blog, in questi documenti sono citati membri delle precedenti giunte si parla di “incontri” non propriamente istituzionali. Queste carte si riferiscono a un Procedimento P. nel quale è indagato un importante consulente del comune (Urbanistica).
  • Sullo stesso blog è stata pubblicata una “lettera anonima” che tira in ballo due importanti funzionari comunali.
  • Nelle pratiche urbanistiche soggette ai controlli, parecchi parrebbero aver costruito  in zone di particolare interesse paesaggistico e ambientale soggette a vincolo. Tra coloro che hanno costruito irregolarmente sembrano esserci amministratori pubblici, membri della CQAP e tecnici del settore o loro famigliari.
  • Nel Parco Esploraria sono state realizzate opere edilizie senza il necessario nullaosta per il vincolo ambientale, e non sono neppure stati versati gli Oneri.
  • Nella fascia di rispetto del cimitero del capoluogo si è costruito e si intende continuare, nonostante che non sia mai stata ridotta tale distanza. Si è parlato di un errore materiale, ma non è assolutamente vero.
  • L’isola ecologica di Monteombraro è ancora chiusa per responsabilità riconducibili a dirigenti del Comune.

 

                                                                                                        

Da ciò deduciamo che:

·        La Giunta non rispetta i diritti delle minoranze violando il Testo Unico degli Enti Locali.

·        La funzionaria responsabile dell’ufficio finanziario ha mantenuto il suo posto fino ad ora. La giunta ha premiato funzionari (anche economicamente) nel mirino della giustizia, con delibera di G. n. 11 del 30 gennaio 2012. Al revisore dei conti fu addirittura prorogato il mandato per altri quara
ntacinque giorni dopo la scadenza.

·        Il consiglio Comunale non ha ben chiaro il funzionamento del bilancio, se invece i consiglieri potessero visionare il programma di contabilità dal proprio computer, potrebbero farsi un’idea più precisa della situazione finanziaria e dare eventuali suggerimenti.

·        Non si intende “ricorreggere” le correzioni di errori materiali usati a sproposito per costruire in aree tutelate da vincoli paesaggistici, anzi si tenta di regolarizzare gli imbrogli.

·        La giunta ha penalizzato fortemente i cittadini di Zocca con ulteriori aumenti (TARSU, addizionale IRPEF).

·        Il sindaco ha detto delle inesattezze rispondendo ad una interrogazione del Consigliere Bicocchi sui Procedimenti Giudiziari, infatti è anche indagato un importante consulente esterno, collaboratore del Comune da anni, e non è vero che gli è stato fornito materiale riguardante il recente scandalo urbanistico.

 

Pertanto:

Riteniamo che i “criteri delle modalità di calcolo delle sanzioni per opere realizzate in zona di vincolo paesaggistico”, non possono essere stilate e votate senza la diretta e attiva partecipazione delle minoranze, al fine di non incappare nel solito rituale, e cioè che gli stessi  che controllano si ritrovino a controllare se stessi.

 

Consiglieri Comunali di

“Paese Reale – Zocca”

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...