SANT’ANTONIO, QUATTRO SEQUESTRI DI MERCE ABUSIVA IN FIERA

Condividi su i tuoi canali:

None

 

La Poliza municipale ha sanzionato anche tre ambulanti per bombole Gpl senza certificazione e un artista di strada. Nessuna denuncia per borseggi o furti

Quattro sequestri amministrativi di merce ad altrettanti venditori abusivi? e due rinvenimenti di altra merce, probabilmente abbandonata da altri venditori abusivi per sfuggire ai controlli della Polizia municipale. Sono i principali risultati dell’attività svolta in occasione della Fiera di Sant’Antonio a Modena insieme a una sanzione a un artista di strada senza permesso e a tre sanzioni per bombole GPL ad ambulanti: gli impianti erano senza certificazione tecnica ma, dopo l’intervento degli operatori della Polizia municipale sono stati controllati dai tecnici comunali e sono risultati a norma.
In tutta la giornata non sono state raccolte denunce per borseggi, furti o altri reati, mentre sono stati rimossi sei veicoli al mattino per la Fiera e 15 nel pomeriggio in zona stadio. Sette le infrazioni al Codice della strada sanzionate al mattino in via Farini.
La merce sequestrata era costituita complessivamente da 22 cucitrici per ago e filo, 12 ombrelli e due borse.
Di prima mattina, attraverso la modalità della spunta, 50 ambulanti sono subentrati ad altrettanti venditori che non si sono presentati.

 

http://www.comune.modena.it/salastampa/archivio-comunicati-stampa/2016/1/santantonio-quattro-sequestri-di-merce-abusiva-in-fiera

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Come ti liquido la Slepoj !”

La prematura scomparsa della psicologa, scrittrice, giornalista Vera Slepoj, ha destato sorpresa e cordoglio ma c’è anche chi l’ha citata solo per il giudizio negativo

I Lions a favore del volontariato

A conclusione dell’anno lionistico 2023/2024, il Lions Club Modena Estense, congiuntamente al Lions Modena Romanica, hanno erogato un contributo di Euro 8.000,00 a favore della