Sanità, Pini “Il Ministero agisca per salvare i medici di famiglia”

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Nota della deputata modenese Giuditta Pini, componente della Commissione Affari sociali

 

 

La deputata modenese del Pd Giuditta Pini, componente della Commissione Affari sociali, raccoglie l’allarme lanciato dal Congresso nazionale Fimmg sulla futura carenza di medici di famiglia e chiede al Ministero della Salute e alle Regioni di intervenire. Ecco la sua dichiarazione:

 

 

 

 

“I dati diffusi dal Congresso nazionale Fimmg in ordine alla situazione dei medici di famiglia sono davvero preoccupanti. Ad oggi per ogni quattro medici di famiglia che abbandonano la professione, a causa del pensionamento, abbiamo un solo nuovo entrante.” Dichiara Giuditta Pini del Partito democratico. “Sulla base di questi dati le proiezioni per quel che riguarda l’Emilia Romagna parlano di un potenziale bacino di utenti senza più copertura del medico di famiglia di quasi un milione e mezzo di persone su un totale di poco più di 4 milioni di abitanti. Per di più sempre più anziani.” Continua Pini “Si tratta di una situazione davvero poco sostenibile, sulla quale chiediamo che agiscano di concerto il Ministero e le Regioni, ognuno per le rispettive competenze”. “E’ bene intervenire sia sul numero di borse di studio, sia sulla remunerazione, poiché è impensabile proporre ai cittadini un sistema sanitario che manchi di questo primo e imprescindibile punto di riferimento sul territorio.”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ad onta dell’art. 21

“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.”  Diciamo quasi  tutti…dato che  una

La corona di Maria Beatrice d’Este

Nel corso di una solenne cerimonia, la presentazione all’all’ambasciatore di Polonia della corona di Mary of Modena, moglie di re Giacomo II, ultima regina cattolica