Sanità. Pigoni (lista Bonaccini): “Ospedale di Sassuolo, ci saranno maggiori oneri per i contribuenti?”

Condividi su i tuoi canali:

None

“La Ausl di Modena vuole rilevare le quote dei privati. La Giunta spieghi come saranno tutelati i contratti dei lavoratori e se ci saranno impatti sulla qualità delle cure”
 

La Regione chiarisca l’acquisto delle quote dei soci privati dell’Ospedale di Sassuolo da parte della Ausl di Modena.

A chiederlo in un’interrogazione è la consigliera Giulia Pigoni (Bonaccini presidente). Alla Giunta viene chiesto se l’Ospedale rimarrà “una societa` di diritto privato per azioni e in quale modo verranno tutelati i contratti dei lavoratori in essere del personale dipendente stipulati con la forma privata” e se l’ingresso della Ausl di Modena “comportera` maggiori oneri e spese da parte dei contribuenti e se questo subentro avra` impatti sulla qualita` delle cure erogate”.

Pigoni ricorda che “l’Ospedale di Sassuolo S.p.A. e` una societa` mista pubblico-privato, con azionisti al 51% l’Azienda USL di Modena ed al 49% la societa` Atrike` S.p.A., di cui fanno parte nomi di primo piano quali Coop, Bper e Unipol”.

Scrive la consigliera: “… la Direzione dell’Ausl e i Sindaci dell’Unione del Distretto Ceramico hanno dichiarato che la manifestazione di interesse e` un primo passo, al quale dovranno seguirne altri, in accordo con l’amministrazione regionale e l’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico, per potenziare il ruolo dell’Ospedale di Sassuolo nella rete pubblica provinciale”. Secondo Giulia Pigoni, il subentro dell’Ausl modenese “potrebbe essere l’occasione per innalzare ulteriormente gli standard qualitativi gestionali: autonomia della direzione delle professioni sanitarie, cosi` come accade per le altre aziende; aggiornamento delle dotazioni organiche di personale; continuita` nelle politiche di valorizzazione del personale per sostenere il confronto con le altre aziende sanitarie e gratificare i professionisti che hanno scelto di investire la propria carriera nell’Ospedale di Sassuolo”.

(Gianfranco Salvatori)

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...