Sanità Modena. Premi produttività Ausl, Galli (Fi): criteri differenti per dirigenti e infermieri

Condividi su i tuoi canali:

None

La decisione del direttore dell’Ausl di Modena di utilizzare lo stesso metro nell’erogarli sarebbe, secondo il consigliere “”un’incoerenza giuridico-amministrativa””
 

Non usare i criteri utilizzati per i dirigenti nell’erogare i premi di produttività a infermieri e dipendenti dell’Azienda Usl di Modena. Lo chiede Andrea Galli (Fi) in un’interrogazione alla Giunta dove ribadisce la necessità “”di ripristinare gli accordi stipulati nel luglio dell’anno corrente (e da anni in vigore) e parametrati sui criteri valutativi spettanti ai dipendenti””.

“”Il direttore dell’Azienda Usl di Modena””, spiega Galli nell’atto, “”avrebbe stabilito di cambiare queste modalità di erogazione su base individuale come, appunto, avviene per i dirigenti””. Ma, sottolinea il consigliere, questa decisione, oltre ad “”arrecare un problema per le ore di straordinario accumulate”” da queste categorie di lavoratori, costituirebbe anche “”una violazione degli accordi in vigore da anni””. Parametrare i premi sulla base dei criteri spettanti ai dirigenti sarebbe, per Galli, un’incoerenza giuridico-amministrativa, perché “”i dirigenti percepiscono compensi più alti in cui la parte premiale, pur importante, gode di un maggior stipendio di base””. Galli chiede quindi alla Giunta di intervenire il prima possibile per evitare che possano verificarsi nuovamente situazioni analoghe.

(Francesca Mezzadri)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Alla zappa! Tutti, senza distinzioni.

Nel recente passato e tutt’ora, anche se in misura minore, c’era l’abitudine di invitare alla zappa le persone negligenti, gli scansafatiche, gli incapaci … chi

Terzo mandato

La possibilità di un terzo mandato per i presidenti di regione è stato respinto in Commissione affari costituzionali del Senato; tutti contrari, maggioranza e minoranze

Mostra su Toulouse-Lautrec

Giovedì 22 febbraio 2024 inaugurata a Palazzo Roverella di Rovigo la grande Mostra su Toulouse-Lautrec (1864-1901) più di 200 opere per raccontare il sublime artista