Sanità Modena. Niente premi di produttività a dipendenti Ausl, Gibertoni (M5s): Scandaloso, la giunta intervenga

Condividi su i tuoi canali:

None

La consigliera sottolinea come “”i fondi produttività e incentivi sono soldi di chi lavora che vengono stanziati dai contratti nazionali e non possono essere utilizzati per altre finalità””
 

La scelta di non erogare le risorse economiche destinate agli incentivi e alla produttività degli operatori sanitari dell’Ausl di Modena finisce nel mirino della consigliera del Movimento Cinque Stelle Giulia Gibertoni. “”L’ennesimo atto di svilimento per i medici, gli infermieri e il personale del comparto – secondo l’esponente M5s -, che hanno lavorato duramente durante l’anno per raggiungere gli obiettivi aziendali, in un contesto di grande criticità rappresentata dalla mancanza di personale nella pianta organica e dalla complessità delle cure ai pazienti, per sentirsi dire poi che l’azienda non può pagare””.

“”Nonostante ci siano stati accordi tra la direzione ed alcune sigle sindacali, la direzione ha deciso di non rispettarli e non pagare””. Ed “”è scandaloso – dice la consigliera – che nel comparto, nonostante ci sia stato il parere positivo dei revisori per l’accordo che prevedeva gli scatti di livello in agosto, adesso queste somme non ci siano più””.

Dunque, visto che “”la stessa Regione ha valutato e premiato la direzione dell’Ausl, attribuendo premi corposi per il raggiungimento degli obiettivi di qualità per l’anno 2017″”, Gibertoni interroga la giunta per sapere “”se non intenda sollecitare la direzione dell’Ausl di Modena a procedere al riconoscimento del premio di produzione agli operatori sanitari, tenuto conto che i fondi produttività e incentivi sono soldi di chi lavora che vengono stanziati dai contratti nazionali e non possono essere utilizzati per altre finalità, per coprire incapacità di programmazione aziendale in una azienda che per gli incarichi esterni ha speso oltre 800 mila euro””.

(Margherita Giacchi)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.