Sanità, Melotti “Borgonzoni fuori dalla realtà, si lavora già H24”

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Nota del responsabile Lavoro pubblico nella Segreteria cittadina Pd Roberto Melotti

 

“La sanità emiliano-romagnola non ha nulla da invidiare a quella delle regioni limitrofe, ha personale capace e motivato, ma l’efficienza non la si ottiene solo spremendo ulteriormente lavoratori che già svolgono una vita più disagiata della media”: lo afferma il responsabile Lavoro pubblico nella Segreteria cittadina del Pd modenese Roberto Melotti in risposta alle affermazioni della candidata della Lega Borgonzoni che ha affermato che con l’avvento della destra gli ospedali sarebbero aperti di notte, di sabato e nei festivi. Ecco la nota di Roberto Melotti:

 

 

“La persona che la Lega candida a presiedere la Regione Emilia-Romagna e quindi a mettere a capo del sistema sanitario emiliano ieri ha affermato che, in caso di sua vittoria, “”gli ospedali saranno aperti di notte, di sabato e di domenica””. Vogliamo sperare che si tratti di una frase costruita male, diversamente sarebbe offensiva per le migliaia di lavoratori che operano su turni nelle nostre strutture sanitarie tutte le notti e tutti i giorni in cui la maggioranza delle persone si riposa: infermieri, operatori sociosanitari, ausiliari e medici lavorano anche a Natale, capodanno e ferragosto, H24. Immaginiamo che volesse riferirsi alle prestazioni ambulatoriali, su alcune delle quali, in casi ritenuti non urgenti dai medici, a volte i cittadini non ricevono immediatamente la prestazione. La situazione, in realtà, pur aggravata dall’invecchiamento della popolazione, è notevolmente migliorata in questi anni, le lista di attesa si sono accorciate sotto la presidenza Bonaccini e ci auguriamo che questo processo continui per i prossimi cinque anni. Ma l’efficienza non la si ottiene solo spremendo ulteriormente lavoratori che già svolgono una vita più disagiata della media. Una TAC o una macchina per la Risonanza Magnetica non sono un altoforno che deve restare acceso, richiedono un’organizzazione degli appuntamenti e dei turni che investe tante figure e soprattutto molto più personale che, mancando le risorse necessarie, verrebbe distolto da altre prestazioni, ad esempio la prevenzione. La sanità emiliano-romagnola non ha nulla da invidiare a quella delle regioni limitrofe, ha personale capace e motivato, disponibile a sacrifici che vanno ben oltre quanto contrattualmente dovuto e che non accetta le prese di giro di chi dimostra di non sapere nulla della sua condizione lavorativa”.

 

 

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Viva Natale, tra sogni, botteghe e castelli

Il nostro territorio, la vostra scoperta! Viva Natale, tra sogni, botteghe e castelli Giovedì 8 DicembreCastelvetro di Modena Con il Mercatino Natalizio dell’enogastronomia e dell’artigianato si apre la

DA DOMANI SASSUOLO ACCENDE IL NATALE

Come da tradizione domani, 8 Dicembre Festa dell’Immacolata Concezione, a Sassuolo inizia ufficialmente il periodo di avvicinamento al Natale con l’accensione delle luminarie in tutto

“Misteri e Magie in galleria”

Domenica 11 dicembre ultimo appuntamento con la rassegna di animazioni per bambini Nuova tappa della rassegna dedicata ai bambini che si svolge al Castello di