San Prospero, il Pd appoggia la ricandidatura di Sauro Borghi

Condividi su i tuoi canali:

None

 

La sera di lunedì 18 febbraio si è svolta l’Assemblea degli iscritti del Pd di San Prospero

 

 

L’attuale sindaco di San Prospero Sauro Borghi ha comunicato la propria disponibilità a ricandidarsi alla carica di primo cittadino alle elezioni amministrative: il Pd appoggia all’unanimità la sua candidatura.

 

 

Lunedì 18 febbraio si è svolta l’Assemblea degli iscritti del Partito democratico di San Prospero, nel corso della quale sono state condivise la candidatura della lista civica che il Pd sosterrà e le linee politico programmatiche. Il Direttivo e l’Assemblea hanno accolto positivamente la disponibilità dell’attuale sindaco Sauro Borghi, votando all’unanimità l’appoggio alla sua ricandidatura.

Il Partito democratico sanprosperese esprime un convinto apprezzamento sull’attività amministrativa svolta in questo mandato dalla Giunta comunale guidata da Borghi e condivide le motivazioni che lo spingono a ricandidarsi: c’è un lavoro da finire per completare definitivamente la difficile ricostruzione post sisma, a partire dalla mensa scolastica, proseguendo con la prossima inaugurazione della casa del volontariato e l’ambizioso progetto di riqualificazione di Villa Tusini.

Il Pd condivide anche l’intenzione di Borghi di costruire attorno alla sua candidatura una lista civica di centrosinistra, aperta anche al contributo di persone esterne ai partiti ed espressione della società civile, confermando, sin da ora, per voce del segretario Luca Pirazzoli, il proprio fattivo sostegno alla lista nella prossima legislatura.

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

La prudenza non è mai troppa

Ritenute espressioni della saggezza popolare, i proverbi contengono una lezioncina morale o danno  consigli e come tali si accettano ; certo a volte sono insopportabili

Accogliere e inserire si può

È arrivato alle cronache il caso di Dino Baraggioli, titolare dell’Artplast di Robbio, nel Pavese, con 90 dipendenti, che – come racconta l’Agi- aveva grosse

Biden o Trump? Le ricadute per l’Europa

Al di là dell’oceano, nella capitale dell’impero, con le elezioni di novembre,  l’inquilino della casa Bianca potrebbe cambiare, ossia il presidente. Quello che ha il potere