S.Prospero, inaugurata la sede del comune ripristinata

Condividi su i tuoi canali:

None

 

S.Prospero, inaugurata la sede del comune ripristinata

“altra tappa fondamentale nella ricostruzione”

 

«Riaprire la sede comunale rappresenta una tappa fondamentale della ricostruzione dopo il sisma con un alto valore simbolico per tutta la nostra comunità». Lo ha affermato Sauro Borghi, sindaco di S.Prospero, inaugurando domenica 21 maggio la sede del municipio di via Pace, ripristinata dopo il danni del sisma del 2012.

Hanno partecipato all’evento Palma Costi, assessore regionale con delega alla Ricostruzione, rappresentanti delle istituzioni e numerosi cittadini, mentre l’accompagnamento musicale è stato curato dalla DoReMi banda.

Il sindaco Borghi ha colto l’occasione per fare il punto sulla ricostruzione confermando «l’obiettivo di chiudere entro la metà del 2018 tutte le circa 70 pratiche Mude tuttora aperte; i prossimi interventi pubblici – ha annunciato Borghi – riguarderanno la nuova biblioteca che finora era stata utilizzata per gli uffici comunali, che sarà ampliata con la ludoteca e la sala musica, i lavori al cimitero di S.Pietro in Elda e la nuova casa della protezione civile e della Croce blu, mentre il nuovo campo sportivo ristrutturato è praticamente terminato; poi l’obiettivo sarà partire con i lavori di ristrutturazione di Villa Tusini, edificio storico che intendiamo restituire alla comunità».

Anche l’assessore regionale Costi ha tracciato un bilancio della ricostruzione affermando che «molto è stato fatto e molto resta da fare ma la strada intrapresa è quella giusta. Le risorse per i privati ci sono, mentre per le opere pubbliche stiamo lavorando per ottenere altri 450 milioni. Prosegue quindi l’impegno con una attenzione particolare al recupero dei centri storici, garantendo una ricostruzione rispettosa e di qualità».

Il recupero e la messa in sicurezza della sede del Comune hanno avuto un costo complessivo di 565 mila euro, finanziati dalla Regione e con una quota di quasi 10 mila euro da parte del Comune; l’edificio è stato ripristinato e sono stati eseguiti anche diversi lavori complementari per rinnovare gli esterni, gli interni e gli arredi oltre alla nuova sala del Consiglio.

La sede comunale ora ospita tutti i servizi, dai servizi sociali all’ufficio tecnico,  ampliato e potenziato, compresa la Polizia municipale.

Nel corso dell’inaugurazione è stato distribuito un opuscolo, curato dal Comune, che ripercorre le tappe delle diverse sedi comunali, dalla prima nel 1859 nella casa Baraldi, demolita per i danni subiti con il sisma, alla sede attuale realizzata nel 1946.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

SASSUOLO ANTIQUARIATO VINTAGE

Un weekend in cui il “tradizionale” mercato dell’antiquariato del primo sabato del mese in piazza Garibaldi raddoppia. Si svolgerà, infatti, sabato 3 e domenica 4