Rivolta al CIE

Condividi su i tuoi canali:

None

Giusto distinguere, sbagliato fare passi indietro sulla sicurezza

 

Quanto accaduto al Centro di Identificazione ed Espulsione è grave, e per questo porgo la mia solidarietà ai volontari della Misericordia che in esso operano. Per fortuna nessuno, fra gli immigrati e fra i volontari ha riportato lesioni. Purtroppo però quanto sta accadendo nei vari CIE, che sembrano essersi mobilitati in maniera concertata, è preoccupante: evidentemente esiste una rete che si mette in contatto e che prova a far valere le proprie ragioni, con le buone o con le cattive. 

Per questo motivo continuo a pensare che il prolungamento del tempo per operare il riconoscimento di chi è ospitato in essi, sia necessario, e su di esso non credo si debbano fare passi indietro. Concordo però con chi pensa che sia necessario distinguere fra gli immigrati, e separare chi ha gravi reati penali alle spalle da chi invece risulta essere esclusivamente un clandestino.

E, per rispondere a chi dalla sinistra pensa che si stiano facendo invece passi indietro, temo che almeno a Modena sia tempo che qualcuno si prenda la responsabilità di quanto sta accadendo: se qui c’è il 10% di stranieri, fra la popolazione, e quindi se Modena è terreno fertile per i clandestini, che qui arrivano da ogni parte d’Italia trovando una rete di contatti che favorisce la semi impunità, lo dobbiamo alla gestione delle sinistre al potere da sempre. 

Per questi motivi, il rigore deve essere assoluto, come la capacità di adeguare i provvedimenti alla realtà, così si è chiesto di fare con colf e badanti, così speriamo si possa fare con i CIE.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Parte il tour itinerante

Al Castello Montecuccolo a Pavullo nel Frignano (Mo) partirà il tour itinerante della copia della corona di Mary of Modena” in occasione sarà illustrato il

Grande fucile, piccolo cervello

L’attentato a Trump  ha mostrato gli incredibili punti  deboli, le falle nella sicurezza, della più grande democrazia del mondo anche se non sono mancati anche

Concorso Futuri Maestri

Sabato 13 luglio alle ore 18.30, presso Spacegallery di via Bonaccini 11, si è svolta la seconda edizione del concorso Futuri Maestri – Eccellenze creative