Quando le correnti scuotono la palude

Condividi su i tuoi canali:

Ma quale partito di rinnovamento? Claudia Severi e’ il “delfino” imposto dalla Bertolini.art. di Olga Vecchi

 

 

LA SEVERI  unico baluardo di Forza Italia? È risibile.

Personalmente sono nata politicamente nel 1994 con Berlusconi,ho militato attivamente in F.I. dalla sua nascita fino alla fondazione del PdL. Ho lottato sempre contro la dittatura di Sinistra in Consiglio Comunale,come l’AZZURRA e la FORZISTA. Non rappresento Forza Italia?

La Severi si definisce “baluardo”di F.I. – Le domando:”baluardo” significa difesa,ma da chi?

Forse che noi vogliamo rinnegare un partito che,(purtroppo…)non esiste più? Forse,vogliamo

distruggere e dividere il PdL? E’ esattamente il contrario.

La Severi è assurda e “finge sapendo di fingere” perché, conoscendola come donna,non posso pensare che creda in quello che dice”:Mi candido perché amo un partito libero che non impone scelte dall’alto,da padroni!..”Ma chi ha scelto ed imposto la Severi?L’On.Bertolini,che le imporrà,al solito, lo stesso cammino politico da fare,la sua linea del partito,le imposizioni del suo innato “auto-refenzialismo”.In cambio di chissà quali promesse mai mantenute o”ricatto politico”.

La Severi è la “delfina”imposta da quella Bertolini che ha tradito il Partito ed il Premier provocando la caduta del Governo.

La Severi,se dovesse vincere il congresso,(ma non accadrà) sarà succube ed esecutrice di quella coordinatrice Bertolini,che non ha mai coordinato,che non ha mai permesso l’uso libero e democratico di una sede ove discutere,coordinare,gestire il Partito. Che ha gestito sempre e tutto sotto una spinta autonoma e referenziale. Un “feudo” ristretto e chiuso solo per pochi “eletti”E’ questo il vostro rinnovamento?

La Severi parla,inoltre, di Forza Italia come se fosse la sola che ha militato a lungo per il grande Partito F.I., per la democrazia e la libertà. Di contro non dimentichi,inoltre, che Giovanardi è stato un parlamentare che ha seguito il Premier Berlusconi nel passaggio al PdLcon coerenza e dignità.

La candidata benedetta dalla Bertolini abbandoni quindi il suo slogan “io sono F.I.”.

Oggi noi dobbiamo costruire il PdLmodenese senza se e senza ma,senza F.I. o AN o Giovanardiani.

Un Partito unito e coeso con una sede unica che sia punto di riferimento per tutti coloro che la pensano come noi e pretendono coerenza dagli eletti. Un Partito gestito da uomini e donne,da coordinatori scelti ad hoc per le loro peculiarità di idee con i quali si arrivi a COSTRUIRE  quel Partito locale,veramente sfaldato e mai costruito in questi anni senza guida. La perdita di voti ne è prova lampante.La professionalità di Alfano sta già da mesi indirizzandoci per scegliere le modalità.

La Severi (leggi Bertolini)parla di futuro. Io parlo di passato e di presente! Noi ,anche come GruppoConsigliare,da mesi facciamo “convegni – dibattito”con ospiti illustri sui problemi impellenti ed attuali per spiegare,informare,dibattere con i cittadini e le Associazioni che sono i loro rappresentanti. Stiamo organizzando i “dipartimenti”all’interno del PdL ove ogni argomento vitale per la Città e la Provincia troverà “tecnici e politici”pronti a rispondere ai fondamentali problemi(sanità,economia,sicurezza,welfare,scuola ecc).

Prepariamo un’alternativa alla Sinistra disgregata, ma vogliamo un Partito militante e radicato sul territorio.

Questa è una certezza già in atto e sotto gli occhi di tutti.

Il resto sono chiacchere e gossip . Un po’ come dire “ chi li ha visti?”

 

                                                                                                        &
nbsp;                     
                                         
 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...