Quando a piangere miseria sono i Vip e i Vippini

Condividi su i tuoi canali:

Che cosa dovrebbero dire, allora,  altri  italiani,  duramente vessati da balzelli di ogni tipo, ma sicuramente  con minori ""accantonamenti"" , eppure puntuali nei pagamenti, loro malgrado e a prezzo di inenarrabili sacrifici...


Ossia, quando ad essere in bolletta sono personaggi più o meno famosi, comunque dei privilegiati appartenenti al mondo dello spettacolo, personaggi che, a fronte di modestissime qualità artistiche, hanno avuto la possibilità di guadagnare moltissimo… sicuramente cifre che   nessun comune mortale potrà mai guadagnare, nemmeno  in tutto l’arco di una vita lavorativa, sempre più lunga, grazie alle cervellotiche e penalizzanti riforme del sistema pensionistico di cui ben sappiamo.

Sono notizie  che si rincorrono anche  in questi giorni, con  nomi come quello di Enzo Iacchetti, che ha sperperato una montagna di denaro, accumulato negli anni d’oro della TV commerciale di infimo ordine, il quale ammette i suoi problemi economici, a causa della perdita di soldi con le scommesse e il fisco: 

“Quando c’è una scommessa mi ci buttano sempre dentro e pian piano sto consumando i soldi guadagnati in passato. Negli anni ’90 sono riuscito a mettere via qualcosa ma a causa del mio grande entusiasmo e delle tasse li sto spendendo tutti”.

E’ di queste ore la ritrattazione, con minaccia di querele, perchè quelle “”scommesse”” , ha precisato  il comico, sono scommesse su giovani talenti da lanciare, non gioco d’azzardo… Buon per lui…Rimane la pretesa essere compatito, di imputare all’esosità del  Fisco l’assottigliarsi di un patrimonio considerevole…Che cosa dovrebbero dire, allora,  altri  italiani,  duramente vessati da balzelli di ogni tipo, ma sicuramente  con minori “”accantonamenti”” e capitali da erodere, sempre puntuali nei pagamenti, loro malgrado e a prezzo di inenarrabili sacrifici…

Come sempre, presento brevemente il numero on line da oggi. Vi ricordo che i titoli   sono attivi, un  semplice “”clic”” su di essi  porta direttamente all’articolo, per rendere più veloce e agevole  sfogliare il giornale anche per chi  ha poco tempo a disposizione, oppure molta fretta.

 

 

C U R I O S A – Idee, Atmosfere, Sapori in fiera di Massimo Nardi

Massimo Nardi intervista l’amministratore delegato di  Modenafiere, la società che organizza l’evento, il il Dott. Paolo Fantuzzi che in anteprima presenta ai lettori di Bice le novità dell’edizione 2014.        

Il (non) voto di Alex Scardina

Un voto come questo, di totale sfiducia nella classe dirigente regionale, incapace di riformarsi, completamente disinteressata rispetto alla realtà, priva della reale volontà di informare il cittadino sul proprio programma elettorale, designa realmente un governatore?

Minestre riscaldate di Paolo Danieli

 Le regionali dell’Emilia-Romagna e della Calabria sono un test per fotografare la tendenza dell’elettorato e valgono più di un sondaggio. Cerchiamo di trarne qualche indicazione.

Non è economia di Giorgio Maria Cambié

Samantha è la prova che in Italia esistono ancora donne e uomini che sono disposti ad appassionarsi e sacrificarsi per raggiungere degli ideali, donne e uomini degni di stare al pari con i loro omologhi stranieri se non di essere addirittura migliori.

Le Rubriche di Bice

Alberto Venturi e Gianni Galeotti questa  settimana  commentano La frattura tra il sindacato, CGIL in particolare, e il governo di Sinistra  

Il Medico risponde. Il Dott.Domenico Amuso firma La postura

Semplicemente potremmo considerare la postura come,il modo di atteggiarsi del corpo umano determinato dal suo apparato locomotore in opposizione alla forza di gravità.

 

Auguro a tutti buona settimana e buona lettura del n. 445-108

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...