Provincia Mo: sicurezza, per il Consiglio: “”serve piano straordinario

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

Sicurezza, per il consiglio serve piano straordinario

più forze dell’ordine, pena certa con nuove norme

 

Un Piano straordinario per la sicurezza con l’obiettivo di rafforzare il contrasto al crimine, sia con maggiori forze dell’ordine, sia con strumenti di indagine e controllo più efficaci.

Lo chiede il Consiglio provinciale in un documento approvato all’unanimità nei giorni scorsi «a seguito dei numerosi e gravi fatti di cronaca di queste ultime settimane».

Per la Provincia il Piano deve prevedere innanzitutto «il potenziamento delle forze dell’ordine sul territorio e la revisione delle norme per garantire strumenti più efficaci di contrasto al crimine, garantendo la certezza della pena».

In questa situazione – si legge nel documento – servono anche «nuove norme che inaspriscano il trattamento sanzionatorio di quei reati contro il patrimonio che sfociano nella violenza spregiudicata. La paura è un sentimento comprensibile e giustificato dai casi di criminalità che va semplicemente sconfitto con azioni e risultati concreti».

Per tutte queste ragioni, il Consiglio provinciale di Modena nel confermare le azioni messe in campo nei singoli territori comunali, e la piena disponibilità a

collaborare con tutti i livelli di Governo nell’interesse dei cittadini, «si fa interprete dei sentimenti della comunità modenese e chiede a chi ha le maggiori competenze su queste materie (Governo e suoi organi periferici, parlamentari) di operare per restituire ai cittadini la tranquillità di cui hanno,

pienamente, diritto attraverso azioni concrete».

Nel documento si ricordano i gravissimi episodi come le aggressioni violente in abitazioni e esercizi commerciali, le incursioni e furti in appartamenti e abitazioni private che si sono verificati di recente in diversi territori della provincia.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto