Prosegue monitoraggio sugli argini di Secchia, Panaro e della rete dei canali

Condividi su i tuoi canali:

None

Mentre la piena del Panaro sta uscendo dal territorio modenese e
quella del Secchia sta transitando a Cavezzo, per ora senza problemi,
prosegue l’attività di monitoraggio delle squadre della Protezione
civile sugli argini di Secchia, Panaro e della rete dei canali,
soprattutto quelli interessati dall’alluvione. Attività che coinvolge
circa 70 militari dell’esercito e un centinaio di volontari della
Protezione civile coordinati dai sorveglianti idraulici di Aipo.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo