Prodi costringe Modena all’esercizio provvisorio

Condividi su i tuoi canali:

None

Prodi costringe Modena all’esercizio provvisorio

 

Per la prima volta il Comune di Modena NON presenta il bilancio di previsione per l’anno successivo entro Natale; neanche la “terribile” coppia Berlusconi-Tremonti era mai riuscita a mettere insieme una finanziaria così punitiva e piena di incertezze per gli enti locali.

Prodi invece ci è riuscito, confezionando una finanziaria che scarica sugli enti locali l’incapacità del suo governo di razionalizzare la spesa pubblica e che cambia settimanalmente le regole del patto di stabilità.

E così, nell’imbarazzo più assoluto, anche i Comuni “amici” come Modena devono bere l’amaro calice senza poter nemmeno fiatare, visto il delicatissimo equilibrio che regge il Governo “stampellato” dai senatori a vita.

Dove sono finite le urla e gli strepiti contro Berlusconi e Tremonti che tagliavano i fondi ai comuni ?  Perché se Prodi taglia molto più di loro nessuno della Giunta lo denuncia con la stessa enfasi alla Città ?

Nessuno si illuda, i modenesi non sono degli sprovveduti, è evidente a tutti che la maggioranza tenta di coprire, rendendosi così complice, un governo incapace ed inadeguato, che ha peggiorato di gran lunga le politiche verso gli enti locali, non dando certezza sul patto di stabilità, riconoscendo loro molte meno risorse, costringendo il Comune di Modena ad aumentare le imposte locali, fatto NON necessario per i tagli approvati dai governi di centrodestra.

I fatti però sono più evidenti della propaganda: il bilancio non può ancora essere presentato in Consiglio Comunale e questo ci dà la certezza che ci saranno almeno 2 mesi di esercizio provvisorio nel 2007: questi sono i fatti, i fatti del governo Prodi.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...