Presto sarà emergenza sicurezza in città ! Preveniamola

Condividi su i tuoi canali:

None

Scade la proroga dei 25 militari che controllano il Cie, ma le forze politiche se ne disinteressano, perche’?

 

Fra qualche settimana scadrà l’assegnazione dei 25 militari che presidiano il CIE, ex-Centro di Permanenza Temporanea, e per la sicurezza sarà ancora emergenza! Gravissima emergenza ma tutte le forze politiche sembrano non preoccuparsene, perché? 

Inoltre è il momento di chiedere che questi militari, ai quali va il nostro ringraziamento, siano definitivamente sostituiti da altrettanti agenti, come promesso dai vari Governi sia di centrosinistra, sia di centrodestra succedutisi dall’apertura del Centro.

D’altra parte i militari, che hanno tamponato una situazione di inadeguatezza delle Forze dell’Ordine a Modena (sotto organico di oltre 100 unità), non solo costano alle casse dello Stato molto di più di altrettanti agenti ma non sono nemmeno stati addestrati a gestire situazioni di sicurezza.

 Chiediamo uno sforzo unanime e bipartisan delle  istituzioni locali e di tutte le forze politiche di maggioranza e di opposizione per risolvere questo cronico problema e non dovere assistere alla rincorsa nel segno dell’emergenza per garantire la solita proroga di sei mesi dei militari.

Chiediamo insomma che tutti i gruppi consiliari comunali si impegnino affinché il Ministero dell’Interno garantisca il buon funzionamento del Centro.

Il CIE, infatti, serve l’intera regione ma determina un grosso carico di lavoro soprattutto per le Forze dell’Ordine locali. Basti pensare ai 5-10 agenti che, quasi quotidianamente, accompagnano gli espulsi alle frontiere o nei lontani paesi d’origine.

Un impegno che sottrae risorse preziose al controllo del nostro territorio ed aggrava una situazione già difficile. Gli agenti della nostra Questura, negli ultimi anni, sono diminuiti di oltre 30 unità e presto gli avvicendamenti e i pensionamenti previsti porteranno a 40 questo numero.

Insomma chiediamo alle istituzioni locali e a tutte le forze politiche cittadine di evitare la solita polemica nel rimpallo delle responsabilità ma di prevenire subito l’emergenza annunciata.

E’ possibile che su questa richiesta si apra un confronto responsabile in città che porti a risultati concreti per i modenesi?

 

CS

Unione comitati cittadini per la sicurezza

Comitato Modena Est

Comitato 4 Ville

Comitato Sant’Agnese

Comitato via Gramsci – via Buozzi

Comitato Villaggio Zeta

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Libri di Storia fatti di pietra

Servizio fotografico di Corrado Corradi ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Nella giornata di sabato 1° ottobre 2022, in strada Canaletto Sud, angolo via Finzi, c’è stata la cerimonia di inaugurazione