Premio Alessandro Tassoni

Condividi su i tuoi canali:

Al via la settima edizione del Premio Alessandro Tassoni promosso dall'associazione culturale “Le Avanguardie” e dalla rivista “Bollettario” fondati da Nadia Cavalera ed Edoardo Sanguineti. Articolo di Giulia Manzini

Il Premio Tassoni ha acquisito, di anno in anno, sempre maggiore prestigio tanto che, nell’ultima edizione, l’ “Honoris Causa”, massimo riconoscimento della manifestazione, è stato assegnato al grande giornalista, scrittore e saggista modenese Arrigo Levi (classe 1926) per l’acume interpretativo e l’alto spessore culturale che emergono dall’ultimo capolavoro “Un paese non basta”, Ed. Il Mulino.

Un libro che suggella una straordinaria carriera cominciata nella redazione della Gazzetta di Modena di cui è stato direttore dal 1946 al 1948. Poi, la proiezione sulla scena internazionale, quando diventa corrispondente da Londra per la Gazzetta del Popolo dal 1951 al 1953. In seguito corrispondente a Mosca per il Corriere della Sera dal 1960 al 1962 e, dal 1962 al 1966, per Il Giorno.

Poi altri prestigiosi incarichi: la Stampa, una rubrica sul Times e numerosi programmi televisivi di grande successo sulla Rai nel ruolo di conduttore televisivo (memorabili, per chi le ricorda, le imitazioni di Alighiero Noschese). 

Per non parlare della penna prolifica di Levi che ha scritto 22 libri: in prevalenza saggi di politica estera, materia in cui il nostro amato concittadino Levi eccelle su chiunque ( escluso forse Enzo Bettiza).

Una carriera ineguagliabile culminata con l’incarico di  consulente storico del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e poi dell’attuale Presidente Giorgio Napolitano.

Nelle edizioni passate il Premio “Honoris Causa” del Tassoni è stato assegnato ad altre eminenti personalità che si sono distinte nel mondo del teatro e della cultura per l’impegno civile e politico: Franca Rame, Dacia Maraini, Gherardo Colombo e Roberto Di Marco

Ecco il regolamento del Premio Tassoni.

I libri di saggistica, narrativa, poesia e teatro, pubblicati esclusivamente nel 2010, potranno essere inviati dal 14  ottobre al 20 dicembre 2010 (farà fede il timbro postale) all’indirizzo di Nadia Cavalera, via Canalchiaro 26/a.

Per la sezione narrativa, saggistica e teatro, la scelta del vincitore sarà decretata dalla giuria tecnica, composta dalla poetessa e critica letteraria Nadia Cavalera presidente dell’associazione “Le Avanguardie; da Adriana Chemello docente all’Università di Padova; da Francesco Muzzioli della Sapienza di Roma; da Duccio Tongiorgi e da Franco Nasi dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Luca  Bellingeri, direttore della Biblioteca Estense e, al debutto tra i giurati, Roberto Di Marco (già honoris causa del Premio nell’edizione 2005). Presidente onorario della giuria tecnica è il grande critico letterario Giorgio Barberi Squarotti.

Per la sezione poesia 15 gruppi di lettura stabiliranno il nome del vincitore secondo un regolamento ormai consolidato negli anni e che, da quest’anno, vedrà il coinvolgimento delle biblioteche e delle scuole superiori di tutta la Provincia di Modena.

Il Premio Tassoni ha costituito i gruppi di lettura individuandoli nelle scuole, enti, istituti e associazioni  per coinvolgere simbolicamente la società civile  secondo un criterio di massima trasparenza democratica forse unico in Italia. Una felice anomalia nel mondo troppo platinato e “à la page” dei concorsi letterari dove le grandi case editrici spadroneggiano e le giurie si adeguano ai voleri dei “Signori della carta stampata” ( vedi i grandi gruppi editoriali ecc.)  

Entro il 7 gennaio la giuria tecnica dovrà poi individuare i tre libri finalisti nella sezione poesia così da poter permettere la distribuzione delle copie tra i componenti della giuria dei gruppi di lettura, che, entro il 10 marzo, dovranno comunicare la loro scelta.

Stessa tempistica anche per la giuria tecnica nella saggistica, narrativa e teatro.

Per una poesia inedita potranno partecipare tutti gli studenti del triennio delle scuole superiori di Modena e provincia. Saranno premiate tesi di laurea su Alessandro Tassoni con un premio pecuniario.

La cerimonia di premiazione, che, negli ultimi anni, si è tenuta presso il Teatro San Carlo, si svolgerà in aprile.

Il Premio Tassoni, organizzato dall’associazione “Le Avanguardie” e dalla rivista “Bollettario”, viene realizzato in collaborazione con gli assessorati alla Cultura del Comune e della Provincia di Modena, con la Biblioteca Estense Universitaria ed il patrocinio dell’Università di Modena e Reggio Emilia – Facoltà di Lettere e Filosofia.  

 Per info: Premio Alessandro Tassoni, corso Canalchiaro 26/a, 41100 Modena

 tel. +39 059 211791 – cell.+39 3393473493 ww
w.premioalessandrotassoni.it – premioalessandrotassoni@bollettario.it

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Razzismo, vittimismo, protagonismo

Così come nulla impedisce al sole di sorgere, nulla impedisce che a febbraio  si  rinnovi l’appuntamento  con il  Festival di Sanremo. Soltanto un extraterrestre potrebbe

Acutil

Ricordo che mia madre mi faceva assumere questo medicinale, citato nel titolo, durante il periodo scolastico (ai miei tempi non si chiamava integratore) per favorire