Pranzo di solidarieta’ Hewo Matilde Mazzieri Day

Condividi su i tuoi canali:

None

Per la 18a volta appuntamento alle Piane il Primo maggio

 

Si rinnova l’appuntamento del Primo Maggio per l’associazione Hewo i tanti suoi sostenitori. Come avviene da diciotto anni presso l’Hotel Ristorante Mazzieri delle Piane di Mocogno si svolge il Matilde Mazzieri Day all’insegna della buona cucina, della buona compagnia e dell’aiuto alle comunità Hewo che operano in Africa.

La famiglia Mazzieri intende ricordare la sig.ra Matilde e per farlo ospita ed offre il pranzo a tanti amici; grazie al suo gesto e all’impegno condiviso con tutto il personale, l’intero ricavato viene devoluto a sostegno delle attività alimentari dell’Hewo Modena Onlus.

L’appuntamento è alle ore 12 con uno spuntino di benvenuto nel bar del ristorante, alle ore 12.30 ingresso nel salone museo per l’aperitivo e per una breve testimonianza dei volontari di Hewo Modena con gli aggiornamenti dalle comunità di Etiopia ed Eritrea. Il pranzo inizia alle ore 13.15.

Sarà l’occasione per incontrare i volontari appena tornati dal “viaggio dell’acqua” nel quale sono stati realizzati un pozzo e un acquedotto di un chilometro per rifornire l’ospedale, l’asilo e le coltivazioni agricole e la stalla del centro Hewo di Quihà (Makallè – Etiopia). Sarà presente anche Gebreselassie Gidey, membro della Comunità Hewo di Etiopia da trent’anni e responsabile del centro Hewo di Garbo.

Il pozzo e l’acquedotto forniscono acqua per l’ospedale, la scuola, la pediatria e il lavoro dei campi, consentendo di contrastare la grave siccità e l’emergenza idrica.

Per organizzare al meglio l’accoglienza è necessario prenotarsi entro domenica 29 aprile presso: famiglia Mazzieri (0536.45.000); Margherita (0536.45.256); Polly e Patty (0536.94.81.64); Giancarlo e Piera (0536.94.53.35); Primo e Clara (0536.94.13.60).

H.E.W.O. Modena è un’associazione di volontariato che opera in Etiopia ed Eritrea da oltre 25 anni a favore degli ammalati di lebbra, tbc e aids.

Ha sede a Maranello, dove risiedono molti dei volontari, ma può contare su soci e sostenitori in gran parte della provincia modenese.

Non ci sono spese di gestione dell’Associazione né sono previsti rimborsi spese di nessun tipo. Tutto ciò che viene raccolto nelle diverse iniziative o donato da amici e sostenitori, è interamente destinato alle di Etiopia e di Eritrea.

Gli interventi in favore degli ammalati e delle loro famiglie si sviluppano attraverso le Comunità Hewo locali formate, fra l’altro, da ex ammalati che hanno promosso e gestiscono ambulatori, ospedali, scuole, laboratori e coltivazioni agricole.

Le stesse persone che in passato hanno goduto degli interventi socio-sanitari dell’Hewo oggi si assumono, in prima persona, la responsabilità di far proseguire quegli interventi per dare ad altri le stesse opportunità di cura e di sostegno che hanno ricevuto.

A loro si affiancano periodicamente volontari provenienti dalla realtà modenese per condividere direttamente la vita delle Comunità e per dare impulso alle nuove attività. Questa vicinanza e questo scambio continuo hanno consentito di stabilire dei forti legami, anche sul piano affettivo e relazionale, fra la “Comunità” di Modena e le Comunità locali.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Libri di Storia fatti di pietra

Servizio fotografico di Corrado Corradi ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Nella giornata di sabato 1° ottobre 2022, in strada Canaletto Sud, angolo via Finzi, c’è stata la cerimonia di inaugurazione