Portobello

Condividi su i tuoi canali:

Nasce come progetto con il quale la comunità modenese aiuta se stessa, ma è anche luogo in cui si produce solidarietà.
Redazionale

 

A prima vista, Portobello non è molto diverso da un normale supermarket: gli spazi e gli arredi ricordano infatti un tradizionale punto vendita, con la scelta di prodotti sugli scaffali (prime necessità, alimentari, igiene personale).

 

La differenza col solito supermercato è nel prezzo, che non è indicato in euro ma in punti. Ogni famiglia è dotata di un quantitativo di punti mensile caricati su una tessera  -il codice fiscale – con la quale è possibile “fare la spesa”. L’accesso a Portobello viene deciso dai Servizi Sociali del Comune di Modena in base a criteri precisi (valutazione ISEE ed altri parametri) ed il numero dei componenti della famiglia determina la quantità di punti a cui si ha diritto, compatibilmente con le dispinibilità di beni del market.

Ogni famiglia può accedere a Portobello per un tempo limitato (alcuni mesi) e, nel caso le condizioni famigliari migliorino, l’opportunità verrà offerta ad altre famiglie. In caso contrario il periodo può essere rinnovato.

I punti non sono accumulabili ed ogni mese, per il periodo concordato, viene caricato automaticamente l’ammontare di punti a cui si ha diritto, azzerando i residui.

 

Ogni persona che accede a Portobello parteciperà ad un colloquio di orientamento al volontariato con personale specializzato del Centro di Servizio per il Volontariato di Modena: potrà dunque conoscere le associazioni del territorio, scoprendo quella più adatta alle sue disponibilità e potrà partecipare ad attività di volontariato che si svolgono nel territorio modenese (anche presso lo stesso market Portobello, se necessario).

 

Portobello è infatti un progetto con il quale la comunità modenese aiuta se stessa, è un luogo in cui si produce solidarietà. Ciascuno è chiamato ad offrire quanto è nelle sue possibilità per aiutare la comunità colpita da una così forte crisi economica: le aziende donano cibo,  strumenti, servizi o denaro,  i volontari il lavoro, la competenza e la passione, i cittadini possono donare il denaro per acquistare la spesa per altri in difficoltà o il cibo in occasione di raccolte organizzate,  le istituzioni offrono gli spazi e la garanzia dell’equità, gli utenti il loro tempo e la loro abilità per azioni di volontariato.

 

 

 

CONSULENZA

 

Presso Portobello è possibile trovare consulenti esperti nella gestione del bilancio familiare, nella rinegoziazione dei mutui, nell’analisi dell’indebitamento, nella scelta degli strumenti finanziari, nella difesa dei consumatori verso le aziende e i fornitori di servizi. Non solo spesa, dunque, ma anche aiuto per migliorare la propria situazione economica, supporto nella scelta dei fornitori, aiuto nelle difficili fasi che seguono ad una crisi.

 

 

 

MAGAZZINO

 

Il magazzino di Portobello non serve solo al market, ma rappresenta un punto di raccolta e di ridistribuzione dei generi alimentari anche per le altre associazioni del territorio. Le celle frigorifere e gli ampi scaffali sono preziosi per contenere le donazioni delle imprese e dei privati che vogliono offrire aiuto concreto ai loro concittadini.

 

 

 

DESTINATARI:

 

Famiglie e persone

 

•iscritte al Centro per l’Impiego dopo il 1° gennaio 2011 perché disoccupato o in mobilità

•cassa integrazione o contratto di solidarietà

•licenziamento per chiusura azienda e riduzione del personale

•lavoratori autonomi che hanno cessato attività o con un calo di almeno il 30%           del reddito

•nuclei familiari con solo redditi da pensione

•famiglie in cui vivono persone con Handicap certificati (in possesso della documentazione relativa a L.104)

•famiglie mono genitoriali

 

 

QUALI REQUISITI OCCORRE AVERE PER  FARE LA SPESA A PORTOBELLO?

 

•vivere in affitto e avere un contratto di locazione (intestato a sé stesso o ad altro familiare convivente)

•essere proprietario di  un’unica proprietà immobiliare, quella in cui si vive

•avere un reddito familiare ai fini Irpef  non inferiore a 5.422,00 euro

•avere un ISEE non superiore a 10.000 euro

•per i cittadini stranieri, avere regolare permesso di soggiorno o carta di soggiorno,  o aver presentato domanda di rinnovo-emersione (occorre presentare la ricevuta comprovante che il procedimento è in corso)

 

 

A CHI RIVOLGERSI PER ACCEDERE A PORTOBELLO?

 

Per accedere a Portobello occorre rivolgersi ai  Servizi Sociali della Circoscrizione in base alla propria residenza anagrafica.

Qui  sarà possibile ricevere informazioni, presentare la domanda e verificare la sussistenza dei requisiti di accesso.

Per essere aiutati  nella verifica dei requisiti  si consiglia di portare con sé la documentazione relativa alla propria condizione lavorativa e reddituale.

 

•Servizi sociali Polo 1 : Piazzale Redecocca n. 1 – tel. 059/2033620

•Servizi sociali Polo 2: Via Morandi n. 54 – tel. 059/2033999

•Servizi sociali Polo 3: Via Viterbo n. 74 – tel. 059/2034300

•Servizi sociali Area Adulti Polo 4:Via Newton n. 150/b – tel. 059/2034000

•Servizi sociali Area Anziani Polo 4: Via Barchetta n. 77 – tel. 059/2034100

Orario

Previo appuntamento da fissare nei giorni: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 8.30 – 13.00; lunedì e giovedì 14.30 – 18.00

 

 

        

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

INTERROGAZIONE

Oggetto: Controlli sulla residenzialità negli alloggi pubblici. Chiarezza sul caso del titolare di alloggio pubblico e privato che vive all’estero e subaffitta  Premesso che: –

LA FÉRA DAL BÈLI DANN

Con la “Féra dal Bèli Dann” proseguirà sabato 8 e domenica 9 ottobre, l’edizione 2022 delle Fiere d’Ottobre di Sassuolo con un ricco calendario di