“”Ponte Samone: secondo crollo in 20 giorni. Ma la Provincia che manutenzione ha fatto?””

Condividi su i tuoi canali:

None

“”L’ulteriore devastante crollo di Ponte Samone, a 20 giorni dal cedimento dovuto alla piena del Panaro, pone seri interrogativi sulla manutenzione delle infrastrutture viarie da parte della Provincia di Modena. Se all’indomani del primo crollo si era parlato di un costo per il ripristino pari a 250mila euro, ora il costo è lievitato a 750mila euro, a cui si sommano altri 700mila euro per gli altri piloni, con seri dubbi sulla possibilità stessa di salvare l’infrastruttura centrale per i collegamenti viari di tutto l’Appennino modenese. Ricordiamo che la Provincia stessa il 9 di dicembre spiegava come  lo scorso anno fosse stato eseguito un intervento di manutenzione e ripristino delle murature esterne delle pile di sostegno che “”avevano contribuito a limitare i danni difficilmente prevedibili, nonostante le attività di monitoraggio””. A poco più di due settimane, senza alcuna emergenza idrica, si è sbriciolata un’altra parte del pilone e i dubbi sulla manutenzione effettuata si moltiplicano. In Regione la Lega dopo il primo crollo ha depositato una interrogazione per far luce sull’accaduto, ora ci aspettiamo risposte immediate: il rischio è vedere crollare, pezzo dopo pezzo, l’infrastruttura nell’impotenza di chi dovrebbe garantirne la messa in sicurezza””. Così il senatore Lega Stefano Corti e la consigliere provinciale Simona Magnani.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gentilezza mal ripagata

Un gesto  di gentilezza, tenere aperto il portone  d’entrata del palazzo a chi segue … Le persone  educate lo compiono quasi automaticamente, non lascerebbero mai

Olimpiadi ma non in pace

Quando nell’antichità si svolgevano  le Olimpiadi, le guerre erano sospese da una tregua e quando Pierre de Coubertin volle riproporle nel mondo che si avviava