Ponte Alto, Leon Faun in concerto sabato 18 settembre

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Lo spettacolo sostituisce il concerto di Morgan annullato per impegni dell’artista

 

Sabato 18 settembre il giovane rapper romano Leon Faun sarà alla Festa de l’Unità di Modena. Il concerto inizierà alle 21.30 ed è gratuito. Per accedere alla Festa è necessario il green pass.

 

 

Sarà Leon Faun ad esibirsi all’Arena del lago della Festa de l’Unità di Modena sabato 18 settembre. Il concerto, previsto alle 21.30, è gratuito, ma è necessario prenotare i biglietti sui siti www.boxerticket.it o www.vivaticket.com. Tutti i posti sono numerati e nominali.

Leon de la Vallée è un rapper conosciuto con il nome d’arte Leon Faun. Romano, classe 2001, si appassiona alla musica fin dall’infanzia grazie anche alla famiglia che lo avvicina all’arte in tutte le sue forme.

Leon scopre il rap all’età di 12 anni e qualche anno più tardi inizia a scrivere in un ambiente creativo con vari artisti di Fiumicino, tra cui il producer Duffy, che lo accompagnerà in tutti i suoi progetti più importanti.

Grazie al suo immaginario fuori dal comune, capace di unire il mondo fantasy alla musica rap e all’universo sonoro creato da Duffy, Leon arriva a farsi conoscere dal grande pubblico e i suoi singoli vantano a oggi milioni di streams e di visualizzazioni (tra cui spicca la sua traccia più famosa “Oh Cacchio” che ad oggi conta oltre 16.5 milioni di stream). Nel 2020 pubblica i brani Gaia, punta di diamante dell’artista romano, La follia non ha età e Occhi Lucidi che riconfermano, anche grazie alla sua interpretazione nei videoclip ufficiali, il suo talento, e ottengono grandi apprezzamenti.

Il rapper romano, nonostante la giovane età, si distingue grazie a un’identità unica e ben definita caratterizzata dall’originalità dei temi trattati e dall’ottima tecnica e padronanza dei flow. Il mood fiabesco immediatamente riconoscibile prende forma e si completa grazie al producer Duffy, che dopo alcuni anni di studio come autodidatta ha creato suoni, timbri e progressioni melodiche che caratterizzano inconfondibilmente le sue produzioni.

Ad aprire il concerto ci saranno tre giovani talenti della scena rapper italiana: HomiHaze Hammer Mido, un ragazzo italo-marocchino classe ’96 nato nella provincia di Modena che lo scorso maggio ha presentato il suo primo album “Foreal”. Un disco composto da una varietà di stili e melodie dalle quali partirà un percorso di crescita artistica e musicale tutto da scoprire.

Per accedere alla Festa è necessario il green pass.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Alla zappa! Tutti, senza distinzioni.

Nel recente passato e tutt’ora, anche se in misura minore, c’era l’abitudine di invitare alla zappa le persone negligenti, gli scansafatiche, gli incapaci … chi

Terzo mandato

La possibilità di un terzo mandato per i presidenti di regione è stato respinto in Commissione affari costituzionali del Senato; tutti contrari, maggioranza e minoranze

Mostra su Toulouse-Lautrec

Giovedì 22 febbraio 2024 inaugurata a Palazzo Roverella di Rovigo la grande Mostra su Toulouse-Lautrec (1864-1901) più di 200 opere per raccontare il sublime artista