Polizia Locale contro le irregolarità delle assicurazioni auto

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

 

Chiuse le indagini su una truffa online, in agosto grazie ai varchi quasi un veicolo sequestrato al giorno

 

La Polizia Locale di Formigine ha chiuso nei giorni scorsi un’indagine partita in seguito a sette segnalazioni di cittadini formiginesi giunte tra fine 2018 e inizio 2019, relative ad assicurazioni auto stipulate online, ma i cui documenti cartacei non risultavano validi una volta presentati agli agenti durante normali controlli. Le verifiche hanno condotto a diversi siti Internet, corrispondenti a nomi di agenzie diverse, ma tutti riconducibili allo stesso gruppo di persone, con base in provincia di Caserta. Il broker di turno, dopo aver incassato i soldi, non li girava alle compagnie assicurative, ignare di tutto, ma inviava comunque per posta la documentazione a chi aveva stipulato la polizza. Le indagini di diverse forze dell’ordine, tra cui i Carabinieri di Milano, hanno finito per convergere, ricostruendo nei dettagli la rete e la modalità operative messe in atto dai truffatori, come quella di fingere, da parte dell’interlocutore al telefono, un accento diverso a seconda della provenienza della chiamata. La Polizia Locale di Formigine ha infine inviato un’informativa alla Procura di Caserta, dove ulteriori indagini provvederanno ad accertare eventuali legami con la criminalità organizzata. Le attività del comando formiginese relative alle assicurazioni auto procedono anche grazie ai due varchi attivi sul territorio comunale, a Corlo in via Corletto e a Ubersetto sulla via Giardini (solo quest’ultimo registra il passaggio di circa 20.000 veicoli al giorno), grazie ai quali, nell’ultimo mese di agosto, sono stati individuati e sequestrati 27 mezzi privi di assicurazione e 40 non revisionati. Sempre nei giorni scorsi, durante un posto di controllo in via Radici a Corlo, un’Opel Zafira non si è fermata all’alt degli agenti, che subito si sono messi all’inseguimento del mezzo, fermato solo in via Ghiarola a Fiorano. Alla guida un cinquantenne di origine ghanese, regolarmente residente a Formigine, risultato senza patente e senza assicurazione. “I controlli legati ad assicurazioni e revisioni – commenta Marcello Galloni, comandante della Polizia locale di Formigine – sono soprattutto in nome della sicurezza, sia degli automobilisti responsabili delle irregolarità, che si riscontrano nelle più diverse tipologie di veicoli e di proprietari, sia di tutti gli altri utenti della strada”.

 

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto