Polinago, al via lo sportello web per i tributi

Condividi su i tuoi canali:

None

Polinago, al via lo sportello web per i tributi

Procedure più snelle, i servizi disponibili

 

Parte a Polinago lo “”sportello web del contribuente, un nuovo sistema grazie al quale gli utenti possono accedere on line, tramite registrazione  password a una serie di servizi monitorare la propria posizione tributaria così come risulta all’Ufficio Tributi del Comune. Le procedure sono disponibili sul sito del Comune (www.comune.polinago.mo.it).

Come sottolinea Giandomenico Tomei, sindaco di Polinago, «è una sorta di sportello del contribuente che proponiamo nell’ambito delle iniziative legate al bilancio 2017. Il servizio rappresenta una novità assoluta finora presente soprattutto nelle realtà di maggiori dimensioni rispetto alla nostra. Una opportunità che snellisce le procedure sia per gli uffici che per il cittadino».

Il servizio permetterà di visionare lo storico dei versamenti ordinari Imu, Tari e Tasi effettuati negli anni; controllare le utenze Tari attive a loro nome, nonché gli immobili dichiarati ai fini Imu che risultano all’Ufficio; effettuare il calcolo dell’Imu, stampare il riepilogo e il proprio mod. 24 per il versamento; ricevere documenti dall’Ufficio, come l’avviso Tari e scaricarlo da web, senza aspettare l’invio cartaceo; collegarsi al link dell’Agenzia delle entrate per consultare le proprie rendite catastali e comunicare con l’Ufficio tributi inviando mail direttamente da web.

In questo modo il contribuente può verificare di aver dichiarato o meno tutti gli immobili e quindi eventualmente comunicare con l’Ufficio tributi e correggere la propria posizione; può verificare se ha effettuato i versamenti in modo corretto senza doversi presentare in Comune per richiedere il controllo.

Questa soluzione web può essere utilizzata anche per il confronto con ciò che viene conteggiato dal proprio Caaf o commercialista, al fine di ridurre possibili errori.

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa