Pikkart allo SMAU di Milano

Condividi su i tuoi canali:

La giovane realtà imprenditoriale modenese specializzata in Realtà Aumentata, dal 23 al 25 ottobre parteciperà a SMAU Milano 2018 con il patrocinio di Invitalia (Agenzia Nazionale per lo sviluppo di impresa del Ministero dell’Economia) per presentare le sue ultime soluzioni e tecnologie.

 https://www.youtube.com/watch?v=QWNT_-mLkL4

Realtà Aumentatata in Piazza Grande


Pikkart-AR Logo e Pikkart-AR Discover, due gioielli che non hanno eguali a livello mondiale. Soluzioni ideali per arricchire di contenuti e di emozioni la visita ad una mostra d’arte, o per creare innovative esperienze di branding.

Pikkart, giovane realtà imprenditoriale modenese specializzata in Realtà Aumentata, dal 23 al 25 ottobre parteciperà a SMAU Milano 2018 con il patrocinio di Invitalia (Agenzia Nazionale per lo sviluppo di impresa del Ministero dell’Economia) per presentare le sue ultime soluzioni e tecnologie.

Prima in Italia – e tra le poche al mondo – a sviluppare soluzioni in Realtà Aumentata con tecnologia proprietaria, è attiva nella realizzazione di App perfettamente compatibili con tutti i sistemi operativi Android e iOS. In particolare, per progetti di Realtà Aumentata e Riconoscimento Visuale: innovazioni che stanno reinventando il modo di vivere sia in ambito professionale (Industria 4.0, Comunicazione, Turismo, ecc.) che privato. Pikkart è molto attiva anche nel campo della Computer Vision, del Deep Learning, dell’Internet of Things e dell’Intelligenza Artificiale. I risultati e gli obiettivi fino ad ora raggiunti nell’ambito dell’evoluzione della Realtà Aumentata hanno permesso all’azienda di ottenere nel 2017 il prestigioso riconoscimento europeo “Seal of Excellence” nell’ambito del bando SME Instrument di Horizon 2020.

PIKKART A SMAU:  Smau 2018 è il contesto ideale per presentare le ultime soluzioni sviluppate da Pikkart. Tra queste spicca Pikkart-AR Discover: software di riconoscimento automatico che, grazie all’ausilio della Computer Vision, è in grado di riconoscere oggetti in contesto (ad esempio i macchinari all’interno di un’azienda; le automobili esposte in una concessionaria oppure in una mostra, le opere d’arte in un museo o in una galleria…), permettendo di associarvi contenuti come schede informative, immagini, video ed elementi 3D. Sono sufficienti alcune foto dell’oggetto in esame o del luogo che si vuole riconoscere; dopo averle caricate, il software creerà un modello di riconoscimento.

 

 

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Amici della Musica di Modena

CONCERTI D’OGGI Domenica 11 dicembre – ore 17:00 Modena – Hangar Rosso Tiepido DUO PIANISTICO SCHIAVO-MARCHEGIANI Marco Schiavo – pianoforte Sergio Marchegiani – pianoforte Musiche