“Per i cittadini liberi”

Condividi su i tuoi canali:

Bice intervista Ivano Piccinini : Presidente del Comitato Conto anch'io a Sassuolo che si definisce portavoce di necessita’ reali ma di nessuna bandiera.

Chi è Ivano Piccinini?

Piccinini Ivano è partner dello Studio Piccinini & Partnes. Lo studio Piccinini è stato fondato , dal Dott. Ivano Piccinini, con la missione principale di sviluppare progetti per entità giuridiche (imprese) e per entità fisiche (persone) sul piano nazionale e internazionale. Da sempre l’attività principale che ruota attorno alla provata professionalità del dottor Piccinini, nella gestione dei differenti progetti, risulta una particolare sensibilità ed attenzione all’organizzazione nazionale-internazionale sul piano giuridico, fiscale e immobiliare. Studio Piccinini ha operato per aziende multinazionali che tutt’oggi investono ed operano in tutta Italia, inoltre ha operato per aziende e famiglie italiane che nel corso degli anni hanno costruito importanti gruppi nel mondo. Questo tipo di bagaglio ha permesso a Studio Piccinini di consolidare le proprie esperienze anche attraverso una selezione di professionisti in 25/30 nazioni. Professionisti con i quali studio Piccinini ha sviluppato una consolidata tradizione di affari e rapporti. Dalla sede operativa di Sassuolo (Mo) , Studio Piccinini opera in tempo reale in tutto il mondo, garantendo estrema riservatezza e sicurezza dei dati anche per l’affidabilità e professionalità di tutti i partner scelti. I 5 principali segmenti di attività:  1 International Tax Planning/pianificazione fiscale 2.        Business Plan  3.        Consulenza di Finanza Straordinaria 4.        Merger & Acquisition  5. Consulenza immobiliare

Senza nessun trascorso politico di nessun tipo e senza partiti antistorici, senza soldi ne appoggi di alcun tipo sono sceso oggi in piazza pubblicamente per costituire un Comitato Cittadino fiero di essere il portavoce di necessita’ reali ma di nessuna bandiera.

Chiedo a tutti, gli ultimi, cittadini “liberi” di Sassuolo di partecipare in qualsiasi forma a questa iniziativa. Ognuno di noi è necessario e benvenuto.

 

Cosa è il Comitato Conto anch’io a Sassuolo’

 

Con questa costituzione di questo Comitato cittadino la societa’ civile vuole prendere la parola in riferimenti alle innumerevoli problematiche del contesto di Sassuolo e dintorni .Siamo un movimento d’opinione nato tra la gente composto da comuni cittadini senza sponsor di partito e senza finanziamenti pubblici.Siamo pertanto un gruppo di cittadini spontaneamente aggregato per partecipare e contribuire con indicazioni, riflessioni e argomenti alla vita politica e sociale di Sassuolo. Ci sentiamo parte integrante e attiva del tessuto sociale perché inseriti, a vario titolo e a vario livello, da semplici cittadini o attraverso gruppi ed associazioni, nelle molte iniziative che animano la vita sociale della città.Vogliamo riappropriarci del diritto fondamentale nella democrazia, per avviare iniziative e dibattiti con il coinvolgimento della popolazione. Abbiamo a cuore la questione morale, lo sviluppo di comunità, l’educazione alla cittadinanza attiva, temi sui quali vorremmo fosse sempre orientato l’impegno politico sassolese.

Pensiamo e crediamo nel concetto dell’educazione volta a formare coscienza e responsabilità politica cercando di applicarlo concretamente. Siamo riusciti a coinvolgere un sempre più ampio numero di cittadini, anche se abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti coloro che vogliono essere protagonisti per migliorare la nostra città. Questo miglioramento deve obbligatoriamente passare dall’attenzione e dall’azione diretta verso il sociale, verso i giovani-adulti-anziani e le loro idee, verso la scuola-lavoro, verso la sicurezza delle strutture e dei cittadini, verso la tutela e la conservazione dei beni culturali e ambientali del territorio, verso una cultura della solidarietà e della sicurezza.

Il Comitato  ha lo scopo di proporre idee e indicazioni concrete con un nuovo modo di intendere la politica e di governare la città, perche’ vogliamo :

1.       un Comune aperto, solidale, attento alle reali esige
nze dei cittadini;

2.       un Comune amico, efficiente e trasparente,  reali occasioni di partecipazione e confronto sulle scelte strategiche per la nostra comunità;

3.       un cambiamento di rotta nelle politiche culturali, ambientali e turistiche;

4.       che sia messo un freno all’espansione urbanistica, che siano riqualificati i centri storici, valorizzato il patrimonio storico e artistico;

5.       sentirci parte di una comunità e non solo un elettore ogni 5 anni;

6.        persone alla guida del Comune autorevoli, presenti, portatrici di interessi collettivi e non di parte;

7.        il superamento del vecchio sistema politico inefficiente ed inefficace;

 

Per questi motivi  abbiamo costituito questo Comitato e auspichiamo l’adesione e la collaborazione da parte di tutti i cittadini di Sassuolo.

Tre motivi che l’hanno indotta a formare il comitato, di fronte ai quali non ha potuto rimanere indifferente ?

L’impegno del Comitato sara’ per la tutela dei cittadini con l’obiettivo di migliorare la qualita’ della vita con l’incentivazione dell’etica-morale assoluta del fare politica.

Scopo del nostro impegno è di tentare di risolvere alcune problematiche del Paese, proponendo nuove idee e progetti, attraverso uno strumento efficace ed efficiente quale quello della partecipazione delle persone, della presa di coscienza, della crescita del senso civico.

L’impegno sociale, l’impegno di tutti, è secondo noi alla base della crescita.

Il Comitato, è in primo luogo struttura dello spazio di idee della gestione del pubblico. Svolge attività di accoglienza e consulenza, prende iniziative di presenza civica, sociale e politica e cura le connessioni tra le reti di cittadini della città nonché tra reti nazionali .
Con accoglienza si intendono le attività di incontro, sostegno e scambio di contenuti ed idee.

L’attività di consulenza per singoli e gruppi di persone consiste in informazione, orientamento, sostegno e supporto per i contatti con altri enti o aggregazioni. Il Comitato, oltre a svolgere un ruolo di connessione, promuove iniziative di presenza civica, sociale e politica; parte dell’attività è svolta in stretto collegamento con il territorio.

Il nostro comitato è nato indubbiamente sulla spinta del malcontento generale dei cittadini come giustamente hanno indicato tutti gli aderenti e a causa della “”oscenita’ politica delle scelte”” del sistema paese.
Il nostro comitato ha innumerevoli idee, ma sopratutto iniziative concrete per intervenire urgentemente sul contesto generale di Sassuolo, ma come è facilmente intuibile noi purtroppo non abbiamo la bacchetta magica, ma solo grande determinazione e tanta volonta’. I  temi , le critiche-polemiche, che hanno spinto noi cittadini alla costituzione di questo comitato sono tanti e complessi, dunque ne indichiamo solo alcuni:

  1. sicurezza
  2. scuola
  3. occupazione
  4. ambiente
  5. tasse
  6. viabilita’
  7. sanita’

Concludendo , cercheremo di capire meglio i limiti ed i disagi del sistema politico e sociale del paese di Sassuolo, all’insegna del dialogo con i cittadini e con tutte le forze politiche e tutte le parti sociali-economiche e tenderemo a legittimare la partecipazione ad un processo di convergenza democratica.

L’elemento cardine e lo spirito del nostro comitato consiste nel progressivo e accellerato “”allargamento delle basi democratiche (adesione al comitato)”” coinvolgendo e legittimando tutte le forze democratiche .

 

I vostri temi , per esempio “meno tempo d’attesa al pronto soccorso; più sicurezza per tutti, prezzi dei beni primari meno cari, ecc,ecc”. sono sacrosanti, questioni prioritarie care ad ogni cittadino e credo che ognuno è disposto a fare anche due firme pur di vederli realizzati.

Ma una volta firmata una vostra petizione o una richiesta o una proposta cosa fate perché questa si concretizzi?

Innanzitutto ringraziamo i numerosi cittadini intervenuti alle nostre raccolte di firme in merito alle nostre richieste/PETIZIONI  Il Comitato Conto anch’io a Sassuolo è partito  e continuera’ perciò con banchetti di laboratori aperti, spazi informativi, in cui riflettere, proporre e costruire un programma per la città corredato da azioni concrete e tempestive per migliorare la qualita’ della vita del paese. 

E’ nostra intenzione stabilire un contatto continuo, con la nostra personale presenza, con i cittadini ed istituzioni sul territorio. Attraverso internet e altri mezzi di comunicazione,  informiamo e sollecitiamo sulle nostre attività  e sulle iniziative che assumeremo prossimi mesi, e chiunque potrà contattarci per segnalare problemi e sollecitare proposte. In tal modo vogliamo ottenere un duplice risultato: riusciremo a risolvere qualche problema in più e contribuiremo, anche con le nuove tecnologie, a far crescere la democrazia nel nostro Paese.

Con le Istituzioni c’è piena sintonia e ampio spirito di collaborazione: cerchiamo di lavorare insieme , con incontri-dibattiti, abbiamo stima e fiducia reciproca, ciascuno ha competenze diverse ma complementari. La discussione è sempre aperta e molto stimolante: la visione dei problemi dal punto di vista civile può essere preziosa. Insomma, il nostro Comitato  è una buona squadra che lavora armoniosamente anche con gli altri protagonisti del paese. Probabilmente davvero abbiamo colto nel segno nel creare un organismo che si confronti con le istituzioni, i politici, le amministrazioni, il mondo delle imprese e la popolazione  sui temi della citta’ .

Siamo di fronte ad un progetto strategico di ampio respiro che dice basta all’autoreferenzialità . Occorre fare rete, far crescere il sistema sul territorio. Vogliamo, infatti, coinvolgere i Coordinamenti delle associazioni, i centri servizi del volontariato, i vari Comitati. Occorre far crescere questo sistema nel territorio per far crescere il progetto che deve diventare luogo di confronto anche a livello territoriale. Per la prima volta ci si prova tutti insieme. Ora non ci sono luoghi dove dialogare e questa è una debolezza che va superata perché altrimenti i nostri mondi non incidono sul politico. A Sassuolo la collaborazione che abbiamo avuto da diversi Comitati e  associazioni ha pagato perché grazie alla sinergia siamo riusciti ad ottenere importanti risultati. Se si crea sinergia e ci si coalizza su una strategia comune, si orienta la politica e per il Comitato Conto anch’io a Sassuolo questo sforzo oggi è indispensabile. Oggi come oggi  non ha senso guardare i campanili, serve invece un programma condiviso che metta in atto azioni concrete sulle problematiche del paese non solo legate alla sistemazione e risoluzioni di alcuni temi. E’ necessario puntare sulla collaborazione e sulla unita’ degli intenti. E questo proposito diventa strategica la formulazione di progetti sociali che devono o possono dare una risposta efficiente. Nel concreto il Comitato Conto anch’io a Sasuolo propone un’organizzazione alle strutture sociali, un luogo dove le buone pratiche sono sistematizzate per renderle fruibili a tutte le organizzazioni del territorio e rendere condivisibili le azioni di quelle che valorizzano le risorse disponibili. Uno strumento indispensabile per ottimizzare tutte le energie. Il Comitato “Conto anch’io a Sassuolo “si impegna a lavorare con serietà e trasparenza nei progetti futuri e per quelli precedentemente intrapresi.

La nostra sarà una voce libera di dire le cose come stanno e libera di insistere sui problemi per risolverli.   Vogliamo operare insieme con i cittadini per il bene comune a differenza di altri protagonisti che tante volte curano piu’ gli  interessi di bottega che gli interessi della colletivita’.

Come si aderisce al vostro comitato. Quali obblighi e impegni comporta?

 

Per aderire al comitato, è sufficiente sottoscrivere il modulo di adesione al comitato stesso e non chiediamo nessun impegno-contributo od obbligo al riguardo.

 

Una volta accettata la mia adesione che benefici posso avere?

 

Perché, anche se piccolo, è un passo in più verso un futuro piu’ roseo e centinaia di nostri concittadini a Sassuolo lo hanno già intravisto.

Grazie a tutti i nostri sforzi e contributi possiamo dar corso al cambiamento e al miglioramento del paese.

 

Per LEI chi è in cima alla graduatoria: L’attrice più bella; la migliore donna impegnata in politica: il migliore attore; il politico al quale oggi vanno le sue preferenze?

 

Io rimango nel passato e rimpiango la bravura e la bellezza di Sofia Loren, un fascino impossibile da eguagliare dalle attrici odierne secondo me, come nel caso dell’attore, Clint Eastwood. La migliore donna politica o il migliore politico forse devono ancora nascere.

 

Voi non essendo un partito alle elezioni dovrete contare su altri. Oltre ai programmo che sulla carta, lei sa sono tutti lodevoli, quali garanzie chiederete per avere il vostro voto?

 

Difficile parlare di politica, quella con la P maiuscola , in tempi come questi a Sassuolo, che litiga e sembra che tutti i giorni sia in bilico, causa scelte , non proprio secondarie di ordinaria amministrazione, poi tira fuori i soliti compromessi e riparte , senza preoccuparsi del paese  che, nel frattempo , i problemi sono aumentati e non si sono fermati davanti ai tatticismi dei politici.

I cittadini , come noi del Comitato “conto anch’io a Sassuolo”, continuiamo a chiedere con sempre maggiore insistenza quelle scelte ormai assolutamente indispensabili per rimettere benzina nel motore del paese.

Ci sono forse alcuni protagonisti della scena politica che tendono ad associare ai vari comitati un alone di nefandezza. Occorre rimettere un po’ di ordine e iniziare a spiegare che i comitati assieme ai cittadini, sono il motore dello sviluppo del paese e la benzina della politica.

La politica dovrebbe concentrarsi su poche cose, e su quelle, essere pronta e capace di portarle a termine con risultati confortanti.

Occorre , come massima priorita’, garantire a chi vive o lavora a Sassuolo sicurezza e certezza del diritto, e questo significa non solo presidio del territorio con le forze dell’ordine, ma anche efficienza della pubblica amministrazione , in termini di scelte e funzionalita’.

Per Sassuolo è sempre piu’ chiara la necessita’ di avviare una politica di sviluppo che, mettendo da parte la centralita’ del partito, punti su poche e chiare priorita’, come quella di creare un habitat favorevole , capace di attrarre principalmente persone oneste .

Il paese di Sassuolo deve essere piu’ orientato ai servizi, alla promozione, ma anche alla qualita’ della vita e dei servizi alla persona, con offerte ambientali, culturali e di spettacolo che lo possono rendere ancor meglio un paese a vocazione di produzione ceramica, ma anche attraente per soggetti non legati al settore industriale tradizionale.

Nel paese cresce il malcontento, ovunque non solo nei quartieri off-limit , perche’ la distanza tra la politica e il resto della societa’ sta diventando enorme. Colpa di risse verbali e contrapposizioni che sono l’opposto di quanto il cittadino si aspetta dalla politica. Tutto questo è in gran parte dovuto dal sistema paese che si accanisce contro imprese e cittadini attraverso burocrazia e imposte erariali.

In particolare dobbiamo difendere la qualità della vita, anzi ormai la nostra stessa sopravvivenza ed è’ giunto il momento che il politico si assuma le proprie responsabilita’  o altrimenti rimetta il suo mandato.

 

 

In quale altro paese estero i comitati come il vostro sono importanti e decisivi nelle dialettica democratica?

 

Probabilmente in U.S.A.

 

Lei da grande cosa vuol fare?

 

Bella domanda! Al massimo posso sapere quello che mi piacerebbe fare da grande!

La risposta ovvia a questa domanda si restringe a poche soluzioni, la prima fra tutte è la ricerca di materializzare un sogno, la seconda, dopo che i sogni stanno pian piano svanendo, è realizzare se stessi (nella media è molto difficile capire cosa c’è da realizzare), infine ho intuito che da grande farai semplicemente ciò che potrai, continuando a sognare, ad intermittenza, che cosa avresti fatto.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.