PD in regione, nato il gruppo unico

Condividi su i tuoi canali:

None

 “I gruppi consiliari di Ds, Margherita ed Ecodem danno vita a una squadra forte e nuova, attrezzata per giocare al meglio la partita dello sviluppo”

 

Il Partito Democratico in Regione nasce perché vogliamo un’Emilia-Romagna più forte e competitiva. Vogliamo conciliare nuovi e più alti livelli di sviluppo con la piena sostenibilità ambientale, sociale ed economica; combattere vecchie e nuove povertà con un’equilibrata redistribuzione delle ricchezze; assicurare ai nostri cittadini una società più giusta ed equa, che offra a tutti le stesse chance di successo e premi il merito, imponga il rispetto dei doveri e conceda pari diritti.

Il PD è un partito nuovo ed un partito vero, nato da donne e uomini che hanno avviato un percorso utilizzando al meglio i canali della politica e della partecipazione, dialogando con quei settori di società interessati a partecipare alla sua costruzione e mettendo in moto un coraggioso processo riformatore.

La nostra decisione è un’assunzione di responsabilità, guidata dalla ricerca del merito e della diffusione e produzione di conoscenze.

Il PD nasce aperto alla partecipazione di tutti i cittadini, in particolare dei più giovani, e con una cultura politica federalista, in modo che le migliori esperienze locali (come quello di governo, sociali e produttive dell’Emilia-Romagna) rendano più forti le realtà federate ed arricchiscano quella nazionale.

Per questo, oggi è nato il gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione: un passo in avanti coraggioso e decisivo verso l’unità, per costruire più opportunità a chi vive in Emilia-Romagna.

Con il gruppo regionale del PD, si rafforza una squadra attrezzata per giocare al meglio, nell’ambito dell’Unione, la partita dello sviluppo, in grado di condurre anche in Emilia-Romagna un progetto politico che già nei primi passi ha cambiato la politica italiana, come dimostrano le fibrillazioni del centrodestra, che si è disunito e sciolto.

Ora, con la nomina di Marco Monari alla presidenza del gruppo, la sfida è portarne a compimento la nascita, creando in tutti gli organi elettivi locali i gruppi unici del PD ed eleggendo i primi coordinatori, con programmi e strategie di governo in grado di riformare il paese e renderlo più moderno ed efficiente. 

Vogliamo stimolare il protagonismo regionale, e la voglia di agire, la creatività, la passione e la ragione dei nostri cittadini. Il PD è nato per loro.                                   

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

La prudenza non è mai troppa

Ritenute espressioni della saggezza popolare, i proverbi contengono una lezioncina morale o danno  consigli e come tali si accettano ; certo a volte sono insopportabili

Accogliere e inserire si può

È arrivato alle cronache il caso di Dino Baraggioli, titolare dell’Artplast di Robbio, nel Pavese, con 90 dipendenti, che – come racconta l’Agi- aveva grosse

Biden o Trump? Le ricadute per l’Europa

Al di là dell’oceano, nella capitale dell’impero, con le elezioni di novembre,  l’inquilino della casa Bianca potrebbe cambiare, ossia il presidente. Quello che ha il potere