Passatelli con fonduta di pecorino e funghi porcini

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

Ingredienti per 4 persone

 

Per i passatelli:

·           uovo 4

·           pane grattugiato fine 120 gr.

·           parmigiano grattugiato 50 gr.

·           farina di frumento 50 gr.

·           sale qb

·           pepe qb

 

Per la fonduta:

·           pecorino morbido 300 gr.

·           tuorli d’uovo 2

·           latte fresco qb

 

Per il condimento:

·           funghi porcini puliti 300 gr.

·           aglio 1 spicchio

·           timo fresco 1 rametto  

·           olio extravergine qb

·           sale qb

·           pepe qb

Procedimento

1.         Tagliare il formaggio a cubetti di ca. 1,5 cm. di lato e metterli in un recipiente resistente al calore. Coprire a filo con il latte e tenere in frigo per una notte. Mettere il recipiente con il latte e il formaggio a bagnomaria in acqua a 70°C fino a che il formaggio non si sia rammollito per bene.

2.         Nel frattempo impastare tutti gli ingredienti dei passatelli ottenendo un impasto morbido e leggermente appiccicoso, dividerlo in quattro palline che faremo riposare in frigo in un recipiente coperto per una mezz’ora.

3.         Pulire i funghi con un panno umido e una spazzolina, tagliarli a fettine leggermente spesse e arrostirli in una padella antiaderente ben calda con dell’olio, lo spicchio d’aglio schiacciato, il rametto di timo, sale e pepe. Tenerli da parte.

4.         Frullare il formaggio e il latte, aggiungere sempre frullando i tuorli d’uovo (serve a rendere la fonduta più omogenea) e versarla in una padella capiente.

5.         Schiacciare l’impasto una pallina per volta con l’apposito attrezzo direttamente nella pentola dell’acqua salata sul fuoco a calore moderato (l’acqua deve appena bollire per non far rompere i passatelli prima che si rassodino un po’).

6.         Scolare i passatelli e versarli direttamente nella padella con la fonduta, insieme ai funghi porcini. Saltarli a fuoco dolcissimo e per poco tempo per non far rapprendere la fonduta, impiattare caldissimi.        

 

Vino da abbinare

Verdicchio di Jesi

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Al Dio sconosciuto

In questi  giorni, per la  prima volta credo  nella vita di tutti,  sentiamo veramente  il problema della siccità… Per quanto sia endemico, sembrava solo un

Gli italiani non votano…

Ci sono frasi che rimangono nella memoria delle persone e nella storia di un popolo. Una di queste, pare sia state detta da Vittorio Emanuele

Il salario minimo?  Davvero?

Il salario minimo verrà applicato anche agli schiavi che lavorano per tre euro l’ora, al sud e al nord, o per loro nulla cambia in

‘I dolori del giovane Giggino”

Normalmente un movimento qualunquista dura tre o quattro anni. Il M5S , che è il prototipo del qualunquismo populistico per eccellenza, è durato oltre 12