Parigi: campionati europei categoria jeunesse

Condividi su i tuoi canali:

None

Parigi incorona Sara Capucci e Alessandro Amadesi vice campioni d’Europa di pattinaggio artistico per la categoria Jeunesse. La coppia, al termine di una prova quasi impeccabile ha così riconfermato la medesima posizione conquistata durante la prima serie di gare.

Parlano italiano e modenese in particolare i campionati europei parigini di pattinaggio artistico. Il duo formato da Sara Capucci della Polisportiva Junior Sacca Modena e Alessandro Amadesi della Polisportiva Pontevecchio di Bologna, è riuscito a conquistare il gradino intermedio del podio; ulteriore e prestigioso traguardo che corona in questo modo una splendida stagione di successi. 

In gara sabato sera e non venerdì come era stato stabilito in un primo momento, la coppia Capucci-Amdesi era chiamata a ripetere la magnifica performance che mercoledì scorso aveva contribuito ad assegnargli il secondo posto provvisorio. E così è stato. Scacciata l’emozione, i due ragazzi sono scesi in pista con quella determinazione che ormai contraddistingue ogni loro esecuzione; si sono liberati e hanno danzato senza risparmiarsi. Il programma lungo di prove, che prevedeva oltretutto una serie di difficoltà libere è scivolato quindi sulle note de “La maschera di ferro” e sotto i pattini dei due atleti. La tensione si è sciolta solamente alla fine quando è stato assegnato loro il prestigioso secondo posto e di conseguenza, titolo di vice campioni d’Europa di pattinaggio artistico per la categoria Jeunesse.    

La gioia di Sara e Aleesandro è stata condivisa poi, anche con Maria Rita Zenobi, loro allenatrice, nonché coach della compagine azzurra.

È festa quindi in casa Junior Sacca Modena che al secondo posto ottenuto ai campionati italiani sempre da Sara Capucci ora affianca anche quello di vice campionessa europea.

 

info@nevent.it

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria