Pareri sui i punti della patente di Marco Carnevali e a Giuseppe Leonelli

Condividi su i tuoi canali:

Quando vieni pescato con le mani nella marmellata proprio da una pattuglia di Forze dell’Ordine, è vero, puoi tentare di contrattare, giocartela in qualche modo, anche se di solito non si scappa. Ma quando il verbale arriva a casa ed oltre alla sanzione amministrativa ti viene anche comunicato che dalla tua patente sono stati decurtati…. tot punti, puoi anche in questo caso pagare subito o fare ricorso. Ma in entrambe le situazioni se i punti persi sono soltanto due, quattro, sei ci si può limitare ad un buon esame di coscienza, imporsi di moderare la velocità, mettere le cinture, non parlare al cellulare… ma quando l’infrazione è stata talmente grave da imporre una perdita di punti notevole, allora bisogna ricorrere al corso per recuperare il possibile.

Come riguadagnare i punti persi della patente: per avere informazioni esatte e dettagliate sui corsi per recuperare i punti della patente, abbiamo consultato Marco Carnevali, responsabile dell’autoscuola Aci di Modena .

“Prima di tutto bisogna presentarsi ad un’autoscuola con la lettera del Ced (centro elaborazione dati) e la fotocopia della patente. In base al tipo di patente, B, oppure C, D, E, K, il corso si differenzia: per il primo caso la durata è di 12 ore e si recuperano sei punti, negli altri casi si frequenta per 18 ore e si recuperano 9 punti. Non si va mai a credito, ricordiamo che per la patente il massimo è di 20 punti (per esempio: se si sono persi quattro punti, non si va a 22, ma si rimane a 20). La frequenza è obbligatoria e le eventuali assenze si devono recuperare. Alla fine non c’è esame, ma bisogna sottolineare che il programma fornito da Ministero è molto dettagliato e abbastanza complesso. E’ il docente a fornire l’elenco delle persone iscritte al corso alla Motorizzazione ed è anche lo stesso docente ad essere responsabile per gli iscritti di fronte al Ministero. Per questa ragione i controlli a sorpresa, proprio durante le lezioni, sono frequenti . Anche questa è una sostanziale tutela dell’utente che in caso di eventuale irregolarità perderà il corso, ma non subirà alcuna sanzione. Il costo di un corso varia da 150 a 200 euro, ma per i soci Aci la frequenza è gratuita”.

 

I consigli del comandante della polizia municipale Giuseppe Leonelli

“Una prima considerazione: la decurtazione dei punti è sicuramente stata una forza deterrente, sono diminuite le infrazioni, ma soprattutto sono diminuiti i morti e i feriti per incidenti stradali.

Ora chi riceve un verbale (notificato immediatamente o a casa) deve fare un ragionamento sulla sua condizione professionale e personale: è una persona che è sempre sulla strada (taxista, padroncino, camionista con lunghe percorrenze…)? Oppure percorre sempre la stessa via da casa al lavoro e viceversa?, affronta invece sempre strade diverse ad orari diversi ? E’ una persona caratterialmente tranquilla, prudente, oppure ha il piede pesante, è distratta,  parla al cellulare, tiene la radio a tutto volume, guida di notte? Da questo ne esce il profilo del rischio di una persona quando si mette al volante. Se per carattere o professione si tende a incorrere a diverse infrazioni, allora il rischio di perdere parecchi punti è alto, e il corso di recupero è estremamente necessario (pensiamo a chi lavora su un mezzo e non può rischiare di rimanere a piedi, quindi senza lavoro). Ma se è una persona che una volta per distrazione non ha messo la cintura e ha perso due punti, allora si imporrà di essere più attenta e può aspettare i due anni per riavere i venti punti.     

Anche la scuola regionale di Polizia locale, un organismo autonomo, con capitale pubblico, che promuove attività didattiche e formative per le Forze dell’Ordine, organizza corsi di recupero per i cittadini. A Modena ne siamo molto orgogliosi perché non solo è stata istituita dal Comune e riconosciuta dal Ministero, ma perché ora esporta anche in altre città questa esperienza vincente”

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...