Pallamano serie A1

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

 

Battuta d’arresto per il Rapid Nonantola che è uscito sconfitto dal bigmatch che lo opponeva alla Sonepar Sassari, 36-30 il risultato finale un divario di 6 reti che è solo sulla carta e che non rende giustizia alla prova dei nonantolani che hanno disputato una buona gara lottando su ogni pallone cercando la rimonta fino alla fine.

Buona partenza dei ragazzi di Montanari che dopo una decina di minuti conducono l’incontro per 3-5, la partita viaggia in equilibrio fino al ventesimo quando 3 pali consecutivi ed un paio di conclusioni fallite dai 6 metri consentono ai padroni di casa di colpire in contropiede piazzando un break di 7-0 che chiude la prima frazione con gli isolani in vantaggio di 7 reti, 20-13.

Una mazzata che stenderebbe un toro ma non questo Rapid che nella ripresa si butta a testa bassa nell’impresa di recuperare lo svantaggio, i nonantolani riescono ad arrivare fino al meno 2 a pochi minuti dal fischio finale ma poi pagano il grosso sforzo prodotto e i padroni di casa riescono a ristabilire le distanze chiudendo sul 36-30.

Grazie a questi 3 punti il Sassari scavalca il Rapid in classifica attestandosi al secondo posto alle spalle della capolista Henna uscita sconfitta dal terreno del Mezzocorona, il Rapid è al terzo posto ad una sola lunghezza dai sardi e a 3 dalla capolista. Assume una notevole importanza il prossimo incontro casalingo contro i pugliesi del Fasano, è fondamentale infatti una vittoria per approfittare dello scontro al vertice fra Henna e Sassari.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...