Palazzo Montecuccoli, un concorso di idee per architetti under 40

Condividi su i tuoi canali:

None

                                                                                                       

Palazzo Montecuccoli, un concorso di idee per architetti under 40

Pubblicato un bando per la progettazione dei locali al piano terra, tra via Emilia centro e via Malatesta

La selezione avverrà in due tempi. Per la prima fase la scadenza è il 26 febbraio. A maggio il vincitore

 

 

La Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti della provincia di Modena, lancia un concorso di idee  per il restauro e la riqualificazione funzionale dei locali al piano terra di Palazzo Montecuccoli, affacciati su via Emilia centro e via Malatesta. Un intervento per il quale è stimato un costo di 400 mila euro.

 

Il bando, pubblicato da oggi sul sito della Fondazione, si rivolge a professionisti di età inferiore ai 40 anni, in possesso di una laurea in architettura (sezione A) ed iscritti al rispettivo ordine professionale.

 

La proposta progettuale dovrà inserirsi in una visione organica, che tenga conto degli altri spazi occupati dalla Fondazione, e in particolare dell’androne di accesso principale e dello scalone monumentale che conduce ai piani ammezzato e nobile, sede degli uffici. Il progetto potrà inoltre suggerire proposte che coinvolgano le immediate vicinanze del Palazzo, nell’obiettivo di evidenziare ulteriormente la presenza dei locali a piano terra, che costituiranno il principale accesso per il pubblico alla sede della Fondazione.

 

All’idea progettuale dovrà essere accompagnata anche una proposta in merito all’ideazione e gestione dei servizi e delle attività da realizzarsi nei locali, che potrà essere redatta anche con l’apporto di un soggetto terzo qualificato in questo campo.

 

È possibile partecipare al bando individualmente o in raggruppamento con altri professionisti (ingegneri, architetti junior e ingegneri junior), purché il capogruppo sia un architetto.

 

I partecipanti avranno tempo fino a lunedì 26 febbraio per consegnare gli elaborati richiesti per questa prima fase. In seguito la giuria individuerà le tre migliori proposte, nel pieno rispetto dell’anonimato. Cinque i criteri di valutazione delle proposte progettuali, per entrambe le fasi concorsuali: funzionalità, qualità delle soluzioni tecniche, sostenibilità economica, chiarezza e qualità della proposta di gestione..

 

I tre concorrenti selezionati per la seconda fase dovranno presentare un ulteriore approfondimento  dell’idea progettuale entro il 10 maggio. Al vincitore verranno affidate le successive fasi di progettazione e la direzione artistica.

 

Sul sito progetti.fondazione-crmo.it è possibile scaricare il materiale necessario alla partecipazione e trasmettere gli elaborati delle proposte progettuali.  

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fiera di San Rocco 2022

Dal 12 al 16 agosto: cinque giorni di festa, spettacoli e tanto cibo, ad ingresso gratuito! Ecco in arrivo la ultracentenaria Fiera di san Rocco,

Corso per Clown Dottori

Si parte a ottobre, ma gli incontri di presentazione del corso sono previsti il 6 e il 10 settembre L’associazione Dìmondi Clown organizza, a partire