OSPITATE IN CITTÀ 303 PERSONE

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Sono 104 i nuclei evacuati dalle zone alluvionate che hanno trovato collocazione nel capoluogo. Continua l’attività di accoglienza alla polisportiva di Modena Est

Sono 104 i nuclei famigliari evacuati dalle zone cittadine e provinciali colpite dall’alluvione e ospitati nel Comune di Modena, per un totale di 303 persone. La Protezione civile provinciale e i Servizi sociali comunali hanno loro trovato una collocazione: 29 persone sono state ospitate presso la parrocchia del Gesù Redentore, 28 all’Ottavo campale, quattro nuclei sono stati accolti all’ospedale di Baggiovara, uno al Policlinico e altri quattro alla parrocchia Beata Vergine. Altre persone sono state collocate negli alberghi Giardini di Formigine, Donatello, Eden e Tiby, mentre in 62 hanno trovato una collocazione alternativa autonomamente.

Venticinque ospiti della struttura per anziani Villa Anna sono stati trasferiti nelle case protette comunali, gli altri 29 in un reparto dedicato allestito appositamente all’ospedale di Baggiovara.

Cinque delle famiglie assistite sono residenti nel Comune di Modena, 38 provengono da Bastiglia, 51 da Bomporto, due da Solara, quattro da Sorbara, due da Castelfranco Emilia, una da San Prospero e una da San Pietro in Elda.

Intanto prosegue l’attività di registrazione e accoglienza per i nuclei in difficoltà presso la polisportiva di Modena Est.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo