Orari e aperture domenicali

Condividi su i tuoi canali:

None

“Segnale positivo da parte di Leclerc-Conad: il servizio ai consumatori è comunque garantito”  

Centro commerciale chiuso nelle domeniche estive e accordo sulle chiusure raggiunto con gli operatori della galleria. “Ci pare la via più appropriata da seguire”

 

Confesercenti Modena giudica positivamente la decisione da parte di Leclerc-Conad di mantenere la chiusura domenicale del centro commerciale nel corso dei prossimi mesi estivi. “Ci pare una soluzione sensata – fa sapere Fulgenzio Brevini direttore sindacale dell’Associazione imprenditoriale per l’area di Modena – come pure l’accordo raggiunto da parte della direzione della struttura commerciale con gli operatori della galleria di limitare la chiusura serale alle ore 21,00 anziché alle 22,00. Una disposizione dettata oltre che da valutazioni economiche, anche probabilmente dal senso di responsabilità verso le aspettative dei titolari degli esercizi commerciali presenti all’interno del centro commerciale e dei dipendenti”.

“In assenza al momento ancora – prosegue Brevini – di una volontà politica a tutti i livelli tesa a rivedere le norme di deregolamentazione degli orari di apertura delle attività commerciali come pure delle aperture domenicali intese su base volontaria e volta a dirimere i conflitti fra la direzione dei centri commerciali da un lato ed operatori delle gallerie e dipendenti dall’altro, questa soluzione rappresenta comunque un contributo importante al mantenimento della coesione sociale sul territorio, senza venire meno alla necessità di garantire un servizio ai consumatori”.

“Questo accordo per altro, consente anche all’Amministrazione comunale di riprendere il confronto, finalizzato al raggiungimento di un’intesa più ampia, con i rappresentanti della grande distribuzione, le associazioni imprenditoriali di categoria, i sindacati e le associazioni dei consumatori. Confronto, sulla scia di quel protocollo di intesa siglato a suo tempo e al quale già Nordiconad aveva dato l’impulso maggiore per trovare un equilibrio fra le diverse componenti della rete distributiva oltre che venire incontro alle esigenze della piccola e media impresa e dei lavoratori dipendenti. Questa – conclude Brevini – riteniamo sia la via più appropriata da seguire, dalla quale anche il lavoro svolto in merito fino ad ora da parte dell’Assessore Graziano Pini, potrà trovare rinnovato vigore”.

 

Cs

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Razzismo, vittimismo, protagonismo

Così come nulla impedisce al sole di sorgere, nulla impedisce che a febbraio  si  rinnovi l’appuntamento  con il  Festival di Sanremo. Soltanto un extraterrestre potrebbe

Acutil

Ricordo che mia madre mi faceva assumere questo medicinale, citato nel titolo, durante il periodo scolastico (ai miei tempi non si chiamava integratore) per favorire