Operazioni della Polizia Municipale

Condividi su i tuoi canali:

None

Gli agenti hanno identificato e denunciato alcuni stranieri, grazie alla preziosa collaborazione dei cittadini.

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, la Polizia Municipale di Formigine ha identificato e denunciato alcuni stranieri, grazie soprattutto alla collaborazione dei cittadini.

Su segnalazione dei residenti di un condominio di Formigine, allarmati per i tentativi di furto negli appartamenti, una pattuglia della Polizia Municipale ha intercettato due minorenni di origini rumene. Si erano introdotti nella palazzina con la classica tecnica della carta telefonica, per poi forzare allo stesso modo le serrature malchiuse. I due ragazzi sono stati fotosegnalati e su disposizione del Tribunale dei Minori di Bologna, affidati ad una comunità locale.

Un’altra operazione ha portato all’identificazione di un cittadino albanese, autore di una tentata truffa ai danni di un esercizio commerciale di Formigine.

Con il prezioso contributo di un gruppo di cittadini di Magreta intervenuti ad un incontro con l’Amministrazione comunale, gli agenti hanno individuato e fermato un cittadino marocchino che occupava un casolare abbandonato nelle campagne di Magreta e si era allacciato abusivamente alla rete elettrica. E’ stato fotosegnalato e denunciato per ripetute violazioni della Legge Bossi-Fini e per furto aggravato di energia elettrica.

La Polizia Municipale ringrazia tutti i cittadini che hanno fattivamente collaborato e consentito il buon esito delle operazioni. Sottolinea inoltre, l’importanza di mantenere ed incrementare questo rapporto collaborativo tra cittadini ed istituzioni.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria