OPERAZIONE POLIZIA MUNICIPALE

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

Fermato indiano clandestino che dà in escandescenza all’atto dell’identificazione: contuso ad una mano il Comandante Dinapoli

Proseguono i presidi e i controlli sul territorio di Castelfranco Emilia da parte dei Carabinieri e della Polizia Municipale e le segnalazioni dei cittadini che stanno dando evidenti risultati.

Grazie a queste attenzioni, proprio un cittadino ha richiesto nei giorni scorsi l’intervento di una pattuglia della Polizia Municipale per segnalare la presenza di un cittadino straniero che si muoveva con fare sospetto nelle vie del centro storico del capoluogo e pare avesse qualche ora prima anche tentato di introdursi in un appartamento. Fermato dagli agenti, è stato subito condotto in Comando, ma una volta arrivato nella sede della Polizia Municipale l’uomo di origini indiane ha cercato in tutti i modi di sottrarsi alla procedura di identificazione opponendo resistenza con calci e pugni. Nel corso della colluttazione, il Comandante della Polizia Municipale Cesare Augusto Dinapoli ha riportato una forte contusione ad una mano giudicata guaribile in 7 giorni. Nel marsupio dell’indiano che è poi risultato essere clandestino e privo di documenti, sono stati rinvenuti oggetti atti ad offendere come un sasso di grosse dimensioni e una lametta.

“Questo episodio incarna ancora una volta l’essenza della collaborazione tra cittadini e Polizia Municipale – afferma l’assessore alla Sicurezza Giovanni Gargano – prosegue pertanto il lavoro messo in campo per poter affrontare il tema, molto complicato, della sicurezza di un territorio. Ringrazio il cittadino per la grande attenzione e l’immediata segnalazione, la Polizia Municipale per l’intervento puntuale ed efficace e auguro al nostro Comandante una pronta guarigione. Questo dimostra ancora una volta che il gioco di squadra e la collaborazione è un’arma vincente contro i malintenzionati”.

 

 

 

 

 

.

 

 

OPERAZIONE DELLA POLIZIA MUNICIPALE

Fermato indiano clandestino che dà in escandescenza all’atto dell’identificazione: contuso ad una mano il Comandante Dinapoli

 

 

Proseguono i presidi e i controlli sul territorio di Castelfranco Emilia da parte dei Carabinieri e della Polizia Municipale e le segnalazioni dei cittadini che stanno dando evidenti risultati.

Grazie a queste attenzioni, proprio un cittadino ha richiesto nei giorni scorsi l’intervento di una pattuglia della Polizia Municipale per segnalare la presenza di un cittadino straniero che si muoveva con fare sospetto nelle vie del centro storico del capoluogo e pare avesse qualche ora prima anche tentato di introdursi in un appartamento. Fermato dagli agenti, è stato subito condotto in Comando, ma una volta arrivato nella sede della Polizia Municipale l’uomo di origini indiane ha cercato in tutti i modi di sottrarsi alla procedura di identificazione opponendo resistenza con calci e pugni. Nel corso della colluttazione, il Comandante della Polizia Municipale Cesare Augusto Dinapoli ha riportato una forte contusione ad una mano giudicata guaribile in 7 giorni. Nel marsupio dell’indiano che è poi risultato essere clandestino e privo di documenti, sono stati rinvenuti oggetti atti ad offendere come un sasso di grosse dimensioni e una lametta.

“Questo episodio incarna ancora una volta l’essenza della collaborazione tra cittadini e Polizia Municipale – afferma l’assessore alla Sicurezza Giovanni Gargano – prosegue pertanto il lavoro messo in campo per poter affrontare il tema, molto complicato, della sicurezza di un territorio. Ringrazio il cittadino per la grande attenzione e l’immediata segnalazione, la Polizia Municipale per l’intervento puntuale ed efficace e auguro al nostro Comandante una pronta guarigione. Questo dimostra ancora una volta che il gioco di squadra e la collaborazione è un’arma vincente contro i malintenzionati”.

 

 

 

 

 

.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...