OPERAZIONE DELLA POLIZIA MUNICIPALE

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Nell’ambito delle attività di controllo del territorio comunale, la Polizia Municipale di Castelfranco Emilia è intervenuta nel pomeriggio di ieri, domenica 15 gennaio, per l’identificazione di un uomo di nazionalità rumena, in evidente stato di alterazione, che aveva arrecato danni alla vetrata di un negozio del centro storico e ad una pensilina dei trasporti pubblici.

La pattuglia in servizio ha intercettato per l’identificazione l’uomo che però ha opposto resistenza; nel tentativo di contenere la sua escandescenza, tre agenti sono dovuti ricorrere alle cure mediche per avere riportato lievi lesioni personali guaribili in pochi giorni.

L’uomo che ora si trova ricoverato al Policlinico di Modena, dovrà rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento.

“Agli operatori della Polizia Municipale – afferma il Sindaco Stefano Reggianini – va il mio ringraziamento e la mia vicinanza, a cui aggiungo quelli di tutta l’Amministrazione comunale, per il loro lavoro quotidiano al servizio della comunità che a volte mette a rischio anche l’incolumità fisica. Tutto il sistema che risponde alla sicurezza urbana è impegnato tutti i giorni dell’anno, festivi compresi, nel presidio del territorio per garantire la sicurezza alla cittadinanza. Desidero ringraziare per la preziosa collaborazione anche i militari della Tenenza dei Carabinieri e alcuni volontari dell’associazione nazionale Polizia Penitenziaria; questo conferma che il gioco di squadra è un arma vincente contro chi delinque”.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria