Omicidi preterintenzionali

Condividi su i tuoi canali:

I veri colpevoli, i veri responsabili... sono coloro i quali, per motivi che  a noi poveri mortali non è dato sapere, incentivano   le partenze, ""salvano"" e mantengono  a spese degli italiani i clandestini

*****************

Non userò le parole, decisamente forti che la Lega ha usato nei confronti di  Renzi e Alfano,  riguardo all’ennesima vicenda, tragica e disumana,  del barcone carico di 600  “”migranti””  con  trenta cadaveri, morti per asfissia durante il viaggio. (leggi notizia ANSA)

Non userò le stesse parole perchè non ho i mezzi per difendermi in tribunale. ma, mi chiedo, come si possa definire la responsabilità  del nostro Ministro dell’interno, e di tutti i responsabili, attuali e del passato, della gestione del problema… Una gestione miope, improvvida, fallimentare…in una parola, davvero colpevole.

I veri razzisti, i veri colpevoli, i veri responsabili… sono coloro i quali, per motivi che  a noi poveri mortali non è dato sapere, incentivano   le partenze, mantengono  a spese degli italiani i clandestini, li privilegiano  rispetto agli italiani stessi…

Ispirandomi al Codice penale, art. 584, potrei definire  la gestione del fenomeno migratorio, culminata nell’Operazione Mare Nostrum,  come la fabbrica degli omicidi preterintenzionali.  Certamente, le menti eccelse che hanno studiato e messo in atto le varie iniziative nel corso di questi anni, non volevano la morte di tante persone… ma, il risultato di quanto  hanno messo in atto ha avuto anche questa conseguenza, andando quindi oltre le loro caritatevoli intenzioni. Hanno dato la certezza per tutti di essere alloggiati, mantenuti, curati e spesati…persino  muniti di schede telefoniche e argent de poche, senza che nemmeno si disturbino a farsi  prendere le impronte digitali o presentare dei documenti “”trascurabili”” come il passaporto.  Difficile resistere alla voglia di imbarcarsi…per il paese del Bengodi. Tutto questo mentre gli italiani, quelli fortunati che lavorano sono sfiniti dalle tasse, gli altri,  quelli che non lavorano, quelli che non ce la fanno più, gettano la spugna e si uccidono. 

Vi presento brevemente il numero on line da oggi:

 

Maria dedica Tra il linciaggio e l’impunità, ad un fatto di cronaca recente, l’ennesimo atto di violenza, il tentativo di stupro di una bambina appena dodicenne, ad opera di un uomo di colore; le grida della piccola hanno attirato l’attenzione dei passanti e l’uomo è stato fermato, salvato solo dall’arrivo delle Forze dell’Ordine, dal sicuro linciaggio.

Massimo Nardi firma Ho fatto un sogno, viaggio fra le contraddizioni e le lacune di un’ Italia senza più un’ identità, un orgoglio, abile soltanto ad arrampicarsi sugli specchi per una commessa di lavoro.

 

Alex Scardina firma Carissimi nel quale elenca  alcuni  dei titoli che caratterizzano questa strana estate… senza sole, ma sempre con servizi, sulla carta stampata, e nei notiziari televisivi, al limite dell’insipienza. Come se tutti gli altri nostri problemi fossero ormai risolti.

 

In Quando si dice avere gli attributi, di Giorgio Maria Cambiè, rileva come la crisi ucraina e l’invasione di decine di migliaia di immigrati che sbarcano sulle coste italiane senza che l’Unione Europea muova un dito rendono attuale e interessante una presa di posizione di Putin riportata sulla stampa inglese.

 

C’era una volta il “”Nero””  è l’analisi  dell’economista Dr. Eugenio Benetazzo, sulle iniziative volte ad ottenere una sempre più grande trasparenza su conti, rendite finanziarie, pagamenti. “”Al momento in cui scrivo si ha notizia di una possibile proposta di maxicondono da parte dell’attuale Governo Renzi per favorire il rientro dei capitali trafugati al’estero con orchestrazione da parte del Ministro Padoan.””

Le Rubriche di Bice : per Il Medico risponde, il Dott. Domenico Amuso tratta ampiamente, nel suo articolo Sì alla tintarella ma difendiamo e proteggiamo  la pelle i problemi legati alle aggressioni esterne per chi si espone al sole.

Per Opinioni a confronto, Alberto Venturi e Gianni Galeotti scrivono su un annoso tema, tuttora irrisolto:

Attualmente in Italia cosa rappresenta  l’immunità parlamentare? Una garanzia dell’insindacabilità ideologica, o un ingiusto privilegio della Casta?

Auguro a tutti buona settimana e buona lettura del n. 426-86

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Libri di Storia fatti di pietra

Servizio fotografico di Corrado Corradi ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Nella giornata di sabato 1° ottobre 2022, in strada Canaletto Sud, angolo via Finzi, c’è stata la cerimonia di inaugurazione