Omaggio a Elio Petri a trent’anni dalla morte

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

Ozu, Sabato 10:

Colonne sonore live, film da 10 secondi e l’omaggio a Elio Petri a trent’anni dalla morte

 

Sabato 10 è il giorno dei grandi omaggi e delle novità all’Ozu Film Festival: proprio il 10 novembre cade il trentesimo anniversario della morte di Elio Petri, regista che ha fatto la storia del Cinema italiano, famoso per aver girato film come Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto e La classe operaia va in paradiso, Per ricordarlo e omaggiarlo, all’interno della sezione Corti d’Autore, si terrà una proiezione dei suoi tre cortometraggi:

Nasce un campione (1954) racconta la storia di un ciclista nativo di Sant’Arcangelo di Romagna e dell’importanza della bicicletta nella società italiana del dopoguerra.

I Sette Contadini (1957) è un documentario che racconta le vicende della famiglia Cervi.

Tre ipotesi sulla morte di Giuseppe Pinelli (1970) è uno dei due episodi del film Documenti su Pinelli (l’altro episodio venne girato da Nelo Risi) con Gian Maria Volonté, racconta e cerca di ricostruire i momenti precedenti alla morte dell’anarchico Giuseppe Pinelli (che stava venendo interrogato in merito alla strage di Piazza Fontana).

A seguire si terrà un incontro con il Dottor Claudio Bisoni (dell’Università di Bologna, che ha a lungo studiato Elio Petri e che nel 2010 ha pubblicato per Lindau il testo monografico Indagini su un cittadino al di sopra di ogni sospetto) per commentare e film e ricordare il grande regista.

 

Alle 21 parte una delle sezioni più divertenti e soprattutto “rapide” del Festival: è il momento di Yes we ten, il concorso per cortometraggi sotto i 10 secondi di durata. Qualità e idee a tutta velocità. L’appuntamento è alle ore 21 al Centro Giovani Carburo di Scandiano. Imperdibile!

E poi ci si trasferisce tutti al “rinato” Celsius di Castellarano, dove dalle 22 aprirà i battenti Ozu Short Tracks, un’altra delle grandi novità della XX edizione dell’Ozu: cinque band, selezionate tra 300 partecipanti provenienti da tutta Europa, si esibiranno live proponendo la loro colonna sonora sulle immagini di capolavori dell’epoca del Cinema Muto: e così Echo9 – Roberto Casesi suoneranno sulle immagini di “Frankenstein”, Miss O su quelle di “Alice in Wonderland”, gli Amp Rive su “The Sealed Room” del maestro David Griffith, i Due caffè sul cassico dickensian
“A Christmas Carol”, Luca Li Voti per lo stop motion “The Dinosaur and The Missing Link: A Prehistoric Tragedy”. L’ingresso è gratuito.

Giuria di prestigio, presente in sala: il mitico critico musicale Riccardo Bertoncelli, Nicola Caleffi dei Julie’s Haircut e Valentina Giampieri, giornalista di GQ e Glamour.

 

 

 

 

Ozu Film Festival è organizzato dall’Associazione Amici dell’Ozu Film Festival, dal Circolo Culturale Fahrenheit 451 e dai comuni di Sassuolo, Casalgrande, Castellarano, Fiorano Modenese, Formigine, Maranello, Scandiano. Il Festival è patrocinato dalla Regione Emilia Romagna. La ventesima edizione si svolgerà dal 09 al 18 Novembre 2012.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...