Oggi i lettori di Bice consigliano :Referendum di Bologna

Condividi su i tuoi canali:

settimana n.22 del 2013
Questa pagina prende forma grazie ai lettori di Bice. Qui vengono pubblicate e raccolte le vostre segnalazioni di articoli o foto meritevoli di essere amplificati.

Oggi, martedì 28 maggio

 

 

“”Referendum Bologna: i numeri sono bassi, ma il Pd in questi anni ha contribuito all’equivoco…””“”Come all’indomani di ogni turno elettorale, il referendum non sfugge alla regola del “”tutti hanno vinto”” – afferma Luca Ghelfi, portavoce del Pdl di

Modena – il Pd si attacca ai numeri – affettivamente bassi – deipartecipanti, mentre i suoi presunti alleati, almeno qui in Emilia, esultanoper il risultato favorevole alla cancellazione dei contributi per le scuoleparitarie. Francamente penso che un referendum consultivo non possa passare come acquafresca, ma che una Giunta eletta possa prendersi la responsabilità di unascelta politica che ritenga più giusta. Però credo che il Partito

Democratico debba farsi un esame di coscienza: la battaglia ideologica che

per anni ha contrapposto la scuola pubblica e quella privata, ha creato

mostri di cui vediamo i frutti.

 

 Sussidiarietà e collaborazione, per un fine pubblico, non sono appannaggio del solo settore pubblico: per questo sarebbe ora che il Partito Democratico,

fin dai suoi vertici cominci, con pragmatismo ad ammettere che le scuole paritarie sono preziose, soprattutto

nel settore dell’infanzia, e che finanziare le scuole private spesso serve a

garantire un servizio a tutti, pur con risorse calanti.

E dovrebbe ammettere

che le Fondazioni, come quella di Modena, fanno risparmiare al Comune a dir

tanto, il 10% in un anno, mentre ad esempio, le Fism consentono 3 o 4 volte,

spesso anche di più, di quel risparmio, dunque la fondazione NON è

un’alternativa alle paritarie, come qualcuno da SEL, ad esempio sembra

adombrare. Sarebbe più onesto, con gli elettori, e con gli alleati””.

Luca Ghelfi (PdL)

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...