Oggi i lettori di Bice consigliano

Condividi su i tuoi canali:

Settimana nr. 41 del 2010. Questa pagina prende forma grazie ai lettori di Bice. Qui vengono pubblicate e raccolte le vostre segnalazioni di articoli o foto rinvenuti in qualche Blog o quotidiano e meritevoli di essere amplificate.

Ci sono notizie che riteniamo importanti, ma che molti quotidiani ignorano o segnalano nelle pagine interne con brevi accenni. Ci sono foto che non fanno gossip, ma che vorremmo vedere pubblicate come “foto del giorno”. Capita, tra i tanti Blog presenti in rete, di leggere approfondimenti molto interessanti e stimolanti anche se non sono stati scritti da grandi firme del giornalismo contemporaneo.

Vi invitiamo pertanto a segnalare a questa redazione@dabicesidice.it   gli articoli che a vostro parere sono meritevoli di essere pubblicati per un ulteriore arricchimento a disposizione dei bicenauti.

L’uso di questa pagina è uno strumento a disposizione dei lettori che, come per Agorà di Bice, permette loro di divenire redattori arricchendo così di ulteriori  polifonici e pluralistici  contributi il nostro settimanale . (ndr)

 

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

0ggi sabato 16 ottobre 2010

 

Suggeriti dalla redazione:

 

 

www.ansa.it

Bankitalia: disoccupazione oltre 11%. Famiglie ancora caute sui consumi

del 15 ottobre 2010

 

Bankitalia lancia l’allarme disoccupazione: quella reale, contando cig e ‘scoraggiati’ è all’11%, afferma nell’ultimo Bollettino economico. Pesanti i dati relativi ai giovani: il tasso di disoccupazione continua a essere più di tre volte maggiore tra quelli di età compresa tra i 15 e i 24 anni. La fotografia dei conti pubblici italiani scattata dagli esperti di Palazzo Koch, contiene indicazioni su entrate e spese inferiori a quelle contenute nella Decisione di Finanza Pubblica. Questa, sottolineano, potrebbe avere sovrastimato sia le entrate sia le spese per il 2010.

“”Toni ansiogenì replicano in serata il Dipartimento delle Entrate del ministero dell’Economia – “”Il presunto ‘crollo’ delle entrate tributarie – è la replica degli uffici fiscali del ministero guidato da Giulio Tremonti – è esclusivamente dovuto al venir meno quest’anno di entrate una tantum registrate nel 2009. Le entrate sono perfettamente in linea con le previsioni, come già segnalato dal Dipartimento delle Finanze“”.(continua)

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

www.chicago-blog.it

Crescita, tre dati non contrastanti

di Oscar Giannino

 

L’Istat ha diramato il dato relativo all’andamento della produzione industriale ad agosto, che con il suo più 9,5% di variazione tendenziale annuale, ha diffuso ottimismo come miglior dato di questo tipo dal 1997.  Poche ore dopo, il centro studi di Confindustria ha diramato una prima stima della produzione industriale a settembre, che con un meno 0,7% rispetto ad agosto ha raffreddato l’ottimismo di poche ore prima. Ciliegina sulla torta, l’Ocse sempre oggi ha rilasciato una stima aggiornata  del suo Composite Leading Indicators, e il messaggio è diventato ancor più contraddittorio: perché mentre Germania, Giappone e Russia secondo l’indicatore sono definiti in espansione, Italia, Francia,
Regno Unito e addirittura India sono segnalati come “in contrazione
”.(leggi tutto)

 

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

0ggi giovedì 14 ottobre 2010

 

Lorenzo Tornello ci segnala 4 articoli:

 

il Giornale di mercoledì 13 ottobre 2010, pagina 1

Le delicate riflessioni della signora in rosso che dirige “”l’Unità”” – La signora in rosso

di Vittorio Feltri

 

Concita De Gregorio è la donna del giorno, almeno per noi. Ieri ci ha dedicato nove pagine, più H suo fondo, in cui ha sfogato i suoi livori. La copertina dell’ Unità era degna di figurare alla Biennale: una fotografia a tutta pagina di Alessandro Sallusti e mia; con un titolo garbato: «I mantenuti».

Si vede che la signora ha ricevuto un’educazione d’alto livello, forse avendo inalato fin da piccola il fumo delle grigliate miste alle kermesse comuniste, laboratori culinari e culturali. (CONTINUA)

 

°°°°°°°°°°

L’Unità

È firmata Feltri l’offesa più grave de Il Giornale

del 14 ottobre 2010 di Giovanni Maria Bellututti

 

Se non si trattasse di Vittorio Feltri, che può anche fare di meglio, diremmo che è il livello più basso mai raggiunto dal giornalismo italiano. Ecco come si conclude l’odierno editoriale de Il Giornale: “Solamente un cretino poteva immaginare che in quattro mesi la nostra direzione fosse in grado di assorbire 22 milioni e rotti di disavanzo. A proposito, siccome si dice che la mamma dei cretini è sempre incinta, aggiungeremmo che sarebbe ora che prendesse la pillola (e in certi casi estremi è ammesso persino l’aborto)”. Accanto, un’enorme fotografia del direttore de l’Unità Concita De Gregorio .(segue)

°°°°°°°°°°°°°°°

 

Invece Il direttore  Blog di Concita De Gregorio

Gli indegni e l’aborto

del 13 ottobre 2010

 

I poveri aumentano, dice la Caritas. Notoriamente comunista, la Caritas dovrà ora guardarsi dalle forme subdole di boicottaggio di cui sono oggetto i disfattisti d’Italia: certe cose non si dicono. La verità non conta, è tutta pro
paganda nemica. Chi racconta la realtà deve essere messo a tacere. La Caritas non è un giornale, non vive di inserzioni pubblicitarie, non sta nelle logiche di mercato: troveranno un’altra forma per strangolarla. Vedrete.
(leggi tutto)

°°°°°°°°°°°°°°°

La Repubblica

“”Feltri, editoriale maschilista””

del 14 ottobre 2010

 

Protesta bipartisan in Parlamento””Consigliamo di usare direttamente la parola ‘zoccola’””, scrivono in una nota le nove firmatarie. Dalla Perina alla Mussolini, dalla Turco alla Pollastrini. Il direttore de il Giornale  ha attaccato Concita De Gregorio scrivendo: “”La mamma dei cretini è sempre incinta….in casi estremi è permesso perfino l’aborto”” 

 

Una protesta al femminile, e bipartisan, contro Vittorio Feltri. Il suo editoriale di questa mattina non è piaciuto a nove deputate, di maggioranza e opposizione. “”Dopo Veronica ‘velina ingrata’, la Marcegaglia ‘isterica che ha rotto i coglioni’, ora tocca a Concita De Gregorio, ‘mamma dei cretini sempre incinta’, passare sotto le Forche Caudine de Il Giornale, che le consiglia di ‘prendere la pillola o abortire'””. (leggi)

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

oggi mercoledì 13 ottobre 2010

 

Emanuela Soncini segnala:  

Inps, è ufficiale: i precari saranno senza pensione.

Silenzio dei media o scatta la rivolta (leggi tutto)

 

 

°°°°°°°°°°°°°°

la Repubblica.it

L’Inps e le pensioni dei precari in rete è scoppiata la protesta     

Come mai sul sito dell’istituto i parasubordinati non possono calcolare la pensione? Sui blog e siti indipendenti stupore e rabbia per una frase del presidente dell’Inps riportata qualche giorno fa da un quotidiano nazionale. Le risposte di Antonio Mastrapasqua ai quesiti sollevati da chi teme di non ritrovarsi nulla in tasca quando smetterà di lavorare. (continua)

 

^^^^^^^^^^^^^^

 

Stefania S. segnala  

Il Sindaco di  Adro: “”Rimetterò simboli””Nuova provocazione di Oscar Lancini””Sono intenzionato a rimettere i simboli nel più breve tempo possibile, perchè questa è una prevaricazioneistituzionale che non può essere lasciata fine a se stessa””.

Pare non voler cedere il sindaco di Adro (Brescia), Oscar Lancini, ospite della rubrica di Maurizio Belpietro ‘La telefonata’, a proposito dei circa 700 Soli delle Alpi fatti rimuovere martedì dalla scuola dal direttore dell’Ufficio scolastico regionale Giuseppe Colosio.(continua)

 

^^^^^^^^^^^^^

lunedì 11 ottobre 2010

Antenore ci segnala

www.destradipopolo.net

Le morti inutili in Afghanistan: la catena logistica Nato paga tangenti e i talebani attaccano noi che non paghiamo

11ottobre 2010

 

La catena di approvigionamento americana, in mano a privati, alimenta estorsioni e corruzione: ormai le tangenti superano i proventi del traffico della droga… dovremmo formare la polizia afghana? Su 94.000 poliziotti, il 90% e’ analfabeta, il 20% e’ tossicodipendente e il 30% scompare dopo un anno, qualcuno dopo essersi pure venduto divise e pistole ai talebani (continua)

 

^^^^^^^^^^^^^^^^^

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...