Novi Pork

Condividi su i tuoi canali:

“Se avete il coraggio di avventurarvi nell'ignoto (il servizio su internet annichilisce qualsivoglia velleità) potete partecipare al bando per l'assegnazione di uno dei 1720 parcheggi o di un box...” art. di Alex Scardina

 

 

La scorsa settimana l’avevo promesso annunciandovi in anticipo il titolo del pezzo di questo numero! Pertanto, Questa settimana si parlerà di Novi Park, Novi Ark e Novi Pork.

 

Per Quei pochi che ancora non sapessero cosa sia il Novi Park, magari perché disorientati a causa della magnificenza con cui i quotidiani locali (tutti, ahimè) hanno parlato della scoperta dell’acqua calda, devono immaginare un mega parcheggio a pagamento, interrato, in centro città. 1720 posti auto, tra cui 342 box, due accessi, ingressi riservati ai pedoni (loro, se privi di mezzo motorizzato, non pagano) e un parco archeologico costituiscono il secondo più grande parcheggio sotterraneo d’Italia (in una città che non si può certo chiamare metropoli); questo è il Novi Park.

 

Il parcheggio interrato a pagamento, così dovrebbe essere chiamato, è stato realizzato dalla Modena Parcheggi, società in cui partecipano l’immobiliare carpigiana CMB, alcune cooperative, le società di costruzioni Acea, Costruzioni Generali 2, ICSTA e Scianti Costruzioni; all’interno del gruppo, però, troviamo pure la Best in Parking Italia e Saba, due società che vivono dei nostri ticket! Hanno parcheggi a pagamento in tutta Italia, Saba ha costruito e gestisce il parcheggio interrato del centro di Vignola, perché lavorano per nome e per cont(r)o delle amministrazioni locali (che dovrebbero rappresentare noi?). Come? Rendendosi disponibili a finanziare il progetto e ricevendo in cambio la concessione del parcheggio per alcuni decenni. Così il comune ci mette il minimo indispensabile, rinunciando però agli incassi.

 

Se avete il coraggio di avventurarvi nell’ignoto (il servizio su internet annichilisce qualsivoglia velleità) potete partecipare al bando per l’assegnazione di uno dei 1720 parcheggi o di un box… tanto le cifre sono popolari. No, non popolari perché basse, solo perché arci note: per chi ha un alloggio in Ztl, il contributo da versare è di 25.600 Euro per il posto auto e 29.200 Euro per il Box; per tutti gli altri modenesi le cifre ammontano a 31.700 Euro per il parcheggio riservato e 35.400 Euro per il Box (IVA compresa).

 

In tutto questo chi ci guadagna? Il povero cittadino che ora deve pagare, dalla semplice sosta all’area riservata, cifre spropositate per rifinanziare le società che hanno partecipato al progetto di Modena Parcheggi, o la combriccola di aiutanti di Babbo Natale che dietro alle proprie scrivanie si sta ora fregando le mani in attesa di intascare sonanti quattrini?

 

Ma nessuno di voi si è ancora chiesto quale sia il ruolo affidato al Novi Ark? Ovvio, cari miei, ripulire la sporca facciata del Novi Park! Ma i modenesi ricordano che l’abito non fa il monaco?!

 

Insomma, si tratta di una nuova porcata… anzi di un Novi Pork!

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Libri di Storia fatti di pietra

Servizio fotografico di Corrado Corradi ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Nella giornata di sabato 1° ottobre 2022, in strada Canaletto Sud, angolo via Finzi, c’è stata la cerimonia di inaugurazione