NOTA LEGA MIRANDOLA – “QUESTIONE AIMAG”

Condividi su i tuoi canali:

Sentire parlare di poltrone e di strumentalizzazione politica, da chi ha occupato la municipalizzata con tesserati e inadeguati, è ridicolo.


Il Capogruppo in UCMAN PD Paolo Negro non ha evidentemente compreso i contenuti della lettera inviata dall’Amministrazione di Mirandola ai presidenti Ucman e del Patto di Sindacato, o più verosimilmente non l’ha letta. Il Patto di Sindacato di Aimag, come esplicitato più volte, non si tocca. Nella lettera si specifica unicamente come, essendo uscita dall’Unione, Mirandola non possa più essere rappresentata da UCMAN in Aimag, così come avviene già per i comuni Mantovani, che non hanno alcuna unione. Concetto unico, mirato e molto semplice.

In merito alla paura palesata, a mezzo social e stampa, dal Sindaco di Carpi Alberto Bellelli sulla possibile strumentalizzazione di Aimag in sede di campagna elettorale, stia sereno, Mirandola vuole che l’azienda eroghi buoni servizi, utili e rimanga sul territorio: le mire politiche e le strumentalizzazioni dettate da Bologna le deve cercare in “casa propria”.


On. Guglielmo Golinelli – (Lega Bassa Modenese)

Lavinia Zavatti – (Lega Bassa Modenese)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...