Nota del segretario provinciale del Pd Davide Fava sulla decadenza del sen. Patriarca

Condividi su i tuoi canali:

None

 

1 agosto 2019

 

 

Senato, Fava “Grazie Edoardo per l’ottimo lavoro svolto”

Nota del segretario provinciale del Pd Davide Fava sulla decadenza del sen. Patriarca

 

Il segretario provinciale del Pd Davide Fava ringrazia il senatore Edoardo Patriarca per l’ottimo lavoro svolto al servizio della comunità modenese. Ecco la sua dichiarazione:

 

 

 

“L’Aula del Senato ha votato e la sua decisione va rispettata. Il processo di riconteggio delle schede del collegio senatoriale modenese è approdato a questo ultimo voto che sancisce la decadenza del senatore del Pd Edoardo Patriarca. È chiaro che una maggioranza eterogenea e litigiosa come l’attuale non può permettersi pochi voti di scarto in un ramo del Parlamento ed era quindi necessario affrettare i tempi della procedura per poter annettere un nuovo seggio e quindi un nuovo voto a sostegno dei gialloverdi. La fretta con cui è stata negata la possibilità di un riconteggio di tutte o parte delle schede del collegio è l’innegabile frutto di questa situazione. Non è mai successo nella storia delle istituzioni repubblicane che venisse negato il necessario approfondimento per determinare la decadenza di un senatore, lo scarto tra i voti attribuiti rimane attorno alle 50 unità, su un totale di più di 275 mila voti, ma l’indagine è stata effettuata solo su un numero risibile di schede (solo quelle contestate).
Prendiamo atto, comunque, di quanto deciso e ringraziamo Edoardo Patriarca per l’ottimo lavoro svolto, in questi anni, al servizio del Paese e del territorio modenese. Ci sono provvedimenti a cui ha lavorato che portano anche la sua firma, come la Legge sul Dopo di noi e la riforma del Terzo settore. Ci sono, invece, provvedimenti, attesi da migliaia di persone, che Patriarca lascia all’attività dei colleghi: è il caso della Legge sui caregiver e delle misure chieste dai cittadini dell’area del cratere sismico per il prosieguo della ricostruzione. Grazie Edo per l’impegno e la passione che hai sempre dimostrato. Continuiamo a lavorare fianco a fianco, seppure in ruoli diversi, per il bene della nostra comunità”.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gentilezza mal ripagata

Un gesto  di gentilezza, tenere aperto il portone  d’entrata del palazzo a chi segue … Le persone  educate lo compiono quasi automaticamente, non lascerebbero mai

Olimpiadi ma non in pace

Quando nell’antichità si svolgevano  le Olimpiadi, le guerre erano sospese da una tregua e quando Pierre de Coubertin volle riproporle nel mondo che si avviava