Nonantola: il 28 aprile anche Stefano Bonaccini alla presentazione della lista di candidati al Consiglio comunale a sostegno di Tiziana Baccolini

Condividi su i tuoi canali:

Una nota del Partito Democratico di Nonantola

Prosegue il “Camminiamo Insieme” – come recita lo slogan scelto per la campagna elettorale – di Tiziana Baccolini, candidata Sindaca di Nonantola.

Domenica 28 aprile alle ore 17.00, presso il Parco della Pace a Nonantola, il Partito Democratico di Nonantola presenterà la lista delle candidate e dei candidati al consiglio comunale per le prossime elezioni amministrative di giugno 2024, a sostegno della candidatura di Tiziana Baccolini.

All’iniziativa parteciperà Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna e candidato per il PD alle elezioni europee, capolista del Nord-Est.

“Quella di domenica sarà una occasione importante – dichiara Tiziana Baccolini –  perché una delle Liste che mi sostiene presenterà donne e uomini che mettono a servizio della loro comunità competenze, idee e passione.

Siamo molto contenti di poter contare sulla presenza di Stefano Bonaccini che costituirà di sicuro un valore aggiunto potendo condividere pubblicamente non solo questioni di carattere locale, ma anche spaziare in ambiti più ampi”.

__________________________________________________________ufficiostampa@pdmodena.it

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria