Non voglio diventare come loro

Condividi su i tuoi canali:

Perché questa robusta e istintiva complicità che tende e livella “al basso” ha pur sempre una linea di demarcazione e la linea di confine fra complicità e disgusto è talvolta assai lieve.
art.di Maria


Un gentile lettore, con un recente commento, giudicato “inadatto” alla pubblicazione, si chiede, ingenuo, come mai nessun lettore, e nessun autore, abbia trattato l’argomento- tormentone di questi giorni, Ruby & C.

Ci sono tanti motivi. Forse, gentile lettore, perché già ne parlano abbastanza gli altri, forse perché è assai prematuro trarre conclusioni, forse per non rendersi invisi gli uni agli altri. Forse per non passare per ridicoli censori e fustigatori di costumi.

O forse  perché, quando si parla, o si scrive, c’è sempre qualche brava persona che si precipita a  ricordarci,più o meno a proposito, più o meno civilmente, più o meno opportunamente, di guardare con attenzione la trave nei nostri occhi, prima della pagliuzza negli occhi del prossimo, insegnandoci l’umiltà,  più o meno come i soldati spagnoli, di manzoniana memoria, insegnavano la modestia alle fanciulle e alle donne.

Anche se, secondo me, è vero che tutti siamo, in varia misura, fallaci e imperfetti, ma ciò  non deve ottundere lo spirito critico né indurci ad accettare e scusare ogni comportamento, uniti dalla divertita complicità che si crea tra chi ha gli stessi difetti e vizi, le stesse piccole meschinità e debolezze, gli stessi limiti e gli stessi circoscritti ideali.

Perché  questa robusta e istintiva complicità  che tende e livella gli esseri umani “al basso” ha pur sempre una linea di demarcazione e la linea di confine  fra complicità e disgusto è talvolta assai lieve.

Sarebbe opportuno che le indagini arrivassero alla loro conclusione senza fughe di notizie, perché inevitabilmente, in assenza di certezze, ci sarebbero solo congetture, da posizioni uguali e contrarie, apologetiche o persecutorie, a seconda delle fazioni.

Senza preconcetti, spero con imparzialità, io aspetto pertanto che la situazione evolva e si chiarisca, così, magari un po’ di tempo anche ad altre piccolezze , come l’economia, la sicurezza, la salute e l’istruzione, riusciranno a dedicarlo sia i politici, sia i cittadini, spalancando idealmente le finestre per far entrare  dell’aria pura e disperdere i miasmi che ci ammorbano.

Speriamo che ciò accada  in tempi brevi…perché rimane il  malessere, la sensazione che i  giovani, guardando noi, noi adulti, così assurdamente immaturi e sudici, valutando  con crudele sincerità  difetti e vizi, meschinità e  debolezze, ipocrisie e  vuoto d’ideali, pensino

–Non voglio diventare come loro-

Di tutte le nostre sconfitte, questa sarebbe la peggiore.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fndazione Modena Arti Visive

TUTTI GLI APPUNTAMENTI DI OTTOBREMostre, eventi, visite guidate e laboratori.Ecco quali sono e come per partecipare. Sabato 8 e domenica 9 ottobre ingresso libero a tutte le mostrein

Appuntamenti del mese di Ottobre  Appuntamenti del weekendDiamoci una mossa: sosteniamo l’allattamento – sede di FormigineSabato 1 Ottobre dalle ore 9.45 – In occasione della settimana mondiale dell’allattamento verrà