Nominata la Giunta Comunale di Fiorano Modenese

Condividi su i tuoi canali:

None

Gli Assessori sono sei – Giovedì sera il primo Consiglio Comunale

 

Claudio Pistoni , sindaco di Fiorano Modenese, ha nominato gli assessori che compongono la nuova Giunta Comunale.

Vicesindaco viene confermata Maria Paola Bonilauri, 53 anni, capolista del Partito Democratico, insegnante di filosofia all’Istituto Superiore di Istruzione Formiggini di Sassuolo.

Eletta per la prima volta in Consiglio Comunale nel 1999, nel 2004 diventa vicesindaco.

Della passata legislatura per il Partito Democratico viene confermato anche l’assessore Marco Busani, 32 anni, impiegato, entrato in Giunta nel 1999 e confermato nel 2004.

Del Partito Democratico esordisce Anna Lisa Lamazzi, responsabile provinciale attività culturali dell’Arci, consigliere comunale nella scorsa legislatura e segretario del circolo comunale del Partito Democratico di Fiorano.

Della lista Di Pietro Italia dei Valori entra in Giunta Sergio Pederzini, 41 anni, imprenditore artigiano, consigliere comunale dal 1995 e poi assessore, nel 1999 rieletto con il ruolo di Presidente del Consiglio e confermato nel 2004.

Della lista Di Pietro Italia dei Valori è stato nominato anche l’esordiente Alessandro Borghetti, studente universitario, 26 anni.

Il sesto assessore è Luca Vallone, della lista civica Fiorano al Centro, 36 anni, libero professionista nel settore della cooperazione sociale, entrato per la prima volta in Consiglio Comunale nel 1999 e rieletto nel 2004.

 

Poiché Marco Busani, Maria Paola Bonilauri e Sergio Pederzini decadono automaticamente dalla carica di Consiglio Comunale per incompatibilità di ruolo, giovedì sera, nella seduta di insediamento, saranno sostituiti dai primi dei non eletti nelle loro liste. Salvo rinunce, dovrebbero perciò entrare Francesco Melandri e Giuseppe Antonio Cau per il Partito Democratico, Riccardo Amici per la lista Di Pietro Italia dei Valori.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo